Arrestato l’ex direttore dell’Agenzia delle Entrate di Como

L'ex direttore forniva dati e riduzioni fiscali alle aziende

ACQUISTI

La Guardia di Finanza ha arrestato per corruzione l’ex direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Como, che attualmente presiede quella di Varese. Un altro funzionario operante a Como è stato arrestato per corruzione e rivelazione di segreto d’ufficio.

Al centro dell’indagine ci sarebbe un’azienda, la Tintoria Butti srl, il cui titolare è ai domiciliari, che avrebbe ricevuto favori dall’Agenzia delle Entrate di Como. In carcere due commercialisti dello studio Pennestrì di Como, i quali operavano per la Tintoria Butti.

Il titolare della Tintoria Butti è accusato di corruzione, in particolare avrebbe pagato tramite i commercialisti 2mila euro per far venire accolto un ricorso tributario. Prima di passare alla sezione di Varese, il direttore dell’Agenzia delle Entrate si era impegnato a chiudere l’accertamento, ricevendo in cambio 25mila euro.

Un processo già avvenuto in passato, con i commercialisti che pagavano l’ex direttore per ottenere le liste dei soggetti sottoposti a verifica tributaria. I due professionisti usavano queste informazioni per informare l’imprenditore dell’imminente procedura fiscale.

SEZIONI

Ultime notizie

Draghi ha nominato Fabrizio Curcio a capo della Protezione Civile

Il premier Draghi ha nominato Fabrizio Curcio a capo della Protezione Civile, al posto di Angelo Borrelli, che viene...