Puglia, carne pregiata ma scaduta: maxi multa a due ristoranti di lusso

In Puglia multato il ristorante Grotta Palazzese per otto chili di carne scaduta

ACQUISTI

Il ristorante Grotta Palazzese, con interni lussuosi ed a picco sul mare, aveva 8 chilogrammi di controfiletto giapponese scaduti a maggio. Inoltre c’erano tranci di spigola e granchio reale non tracciati. Multato anche il ristorante “Tana Marina”.

Otto chili di bovino giapponese di alta qualità, il “Wagyu”, ma scaduti a maggio. Le ispezioni sono state effettuate dalla Guardia Costiera, che ha raggiunto il ristorante dalle grotte caratteristiche che di solito ospitano clienti facoltosi. L’ispezione fa parte di un’operazione di controllo della ristorazione, che andrà avanti tutta l’estate.

Inoltre 68 chili di pesce non risultavano tracciabili, così la Guardia Costiera è stata costretta a sequestrare tutto il cibo ittico e fare una sanzione da 5.500 euro al proprietario.

Il ristorante “Tana Marina” di Cala Paura ha ricevuto un trattamento simile: sanzione da 1.500 euro dopo un’ispezione a cucine e magazzino, per 95 chili di pesce che non erano etichettati e di provenienza sconosciuta.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 18 ottobre

I dati di oggi 18 ottobre sul coronavirus in Lombardia sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img