Scoperti due pianeti abitabili simili alla Terra non lontani dal Sole

I due pianeti potrebbero essere abitabili

Da leggere

Il primo treno ad idrogeno in Italia potrebbe arrivare nel 2021

In Italia il primo treno ad idrogeno potrebbe vedere la luce nel 2021, all'inizio dell'anno, quando ci...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 4 giugno: calano contagi (+177), ma diminuiscono ancora i tamponi

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 4 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Hong Kong, scontri per la manifestazione di Tienanmen vietata

Ci sono stati scontri a Hong Kong dopo il divieto di manifestare nel giorno dell'anniversario del massacro...
Redazione
Piero Mangoni - Direttore responsabile - Via Gramigna 3, 44122 – Ferrara – tel. 393 22 80 455

La Terra ha due pianeti simili, distanti 12 anni luce dal Sistema Solare e potenzialmente abitabili. I due pianeti sarebbero in orbita alla stella Teegarden, nella costellazione dell’Ariete. Se i pianeti fossero abitabili, riuscirebbero anche a vedere la Terra orbitare intorno al Sole.

Lo studio è stato portato avanti dall’Università tedesca di Gottinga, tra i quali ricercatori ci sarebbe anche un italiano, Luigi Mancini, considerato il “cacciatore di pianeti”, facente parte dell’Università di Roma Tor Vergata e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.

Come ha spiegato Mancini, l’obiettivo del progetto è quello di trovare altri pianeti abitabili come la Terra, intorno a piccole stelle vicino al Sole. Le due “sorelle” della Terra, denominate Teegarden B e C hanno un’orbita intorno alla propria stella di 4,9 e 11,4 giorni. La stella Teegarden è stata scoperta nel 2003 ed è del tipo nana rossa, la tipologia più diffusa nella Via Lattea. È 10 volte più piccola del Sole, 1.500 volte meno luminosa e con una temperatura che è la metà del Sole.

Per Mancini il pianeta Teegarden B è il più simile alla Terra mai scoperto finora, perché rispetta i limiti di abitabilità, essendo ad una giusta distanza per avere l’acqua allo stato liquido. I prossimi obiettivi sono una migliore osservazione, con i telescopi di nuova generazione, come l’E-ELT (European-Extremely Large Telescope).

SEGUICI SUI SOCIAL

3,003FansLike
2,360FollowersFollow
388FollowersFollow

Ultime notizie

Il primo treno ad idrogeno in Italia potrebbe arrivare nel 2021

In Italia il primo treno ad idrogeno potrebbe vedere la luce nel 2021, all'inizio dell'anno, quando ci...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 4 giugno: calano contagi (+177), ma diminuiscono ancora i tamponi

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 4 giugno sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nella giornata di ieri...

Hong Kong, scontri per la manifestazione di Tienanmen vietata

Ci sono stati scontri a Hong Kong dopo il divieto di manifestare nel giorno dell'anniversario del massacro di Tienanmen, con molti arresti...

Primo caso di coronavirus nel pronto soccorso di Codogno, riaperto oggi

Un primo caso di coronavirus nel pronto soccorso di Codogno, che ha riaperto questa mattina dopo la chiusura del 21 febbraio scorso,...

La Bce aggiunge 600 al piano di acquisto titoli: netto calo dello spread

La Bce ha rafforzato il piano di acquisto di titoli denominato PEPP fino a giugno 2021, aggiungendo 600 miliardi di euro al...

Altri articoli