Scoperti due pianeti abitabili simili alla Terra non lontani dal Sole

I due pianeti potrebbero essere abitabili

teegarden b pianeta abitabile

La Terra ha due pianeti simili, distanti 12 anni luce dal Sistema Solare e potenzialmente abitabili. I due pianeti sarebbero in orbita alla stella Teegarden, nella costellazione dell’Ariete. Se i pianeti fossero abitabili, riuscirebbero anche a vedere la Terra orbitare intorno al Sole.

Lo studio è stato portato avanti dall’Università tedesca di Gottinga, tra i quali ricercatori ci sarebbe anche un italiano, Luigi Mancini, considerato il “cacciatore di pianeti”, facente parte dell’Università di Roma Tor Vergata e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.

Come ha spiegato Mancini, l’obiettivo del progetto è quello di trovare altri pianeti abitabili come la Terra, intorno a piccole stelle vicino al Sole. Le due “sorelle” della Terra, denominate Teegarden B e C hanno un’orbita intorno alla propria stella di 4,9 e 11,4 giorni. La stella Teegarden è stata scoperta nel 2003 ed è del tipo nana rossa, la tipologia più diffusa nella Via Lattea. È 10 volte più piccola del Sole, 1.500 volte meno luminosa e con una temperatura che è la metà del Sole.

Per Mancini il pianeta Teegarden B è il più simile alla Terra mai scoperto finora, perché rispetta i limiti di abitabilità, essendo ad una giusta distanza per avere l’acqua allo stato liquido. I prossimi obiettivi sono una migliore osservazione, con i telescopi di nuova generazione, come l’E-ELT (European-Extremely Large Telescope).