Le colline del prosecco riconosciute patrimonio dell’umanità

Le colline di Conegliano e Valdobbiadene sono state proclamate patrimonio Unesco

ACQUISTI

Le colline del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, insieme al governatore del Veneto, Luca Zaia. L’assegnazione è stata effettuata in Azerbaigian, nella capitale Baku, dove di teneva il 43esimo Comitato del Patrimonio Unesco.

La delibera è stata unanime, con 21 paesi che hanno votato a favore e proclamato “Le colline del prosecco” patrimonio dell’umanità. Nella nota ufficiale si fa notare il ruolo di primo piano dell’Italia in merito ai patrimoni Unesco, con questo che è il 55esimo sito italiano iscritto nella lista Unesco.

“Si riconosce il patrimonio universale di un paesaggio culturale e agricolo, scaturito da una sapiente integrazione tra produttività di eccellenza e natura”, queste le parole del ministro degli Esteri.

Il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, ha affermato che gli ottimi risultati di export di quest’anno, con un aumento del 21% per la produzione di vino Made in Italy, ha contribuito al giudizio finale. Soddisfazione anche del governo, con il ministro alle Politiche Agricole, Gianmarco Centinaio, che la definisce una giornata “storica” per il Veneto e l’Italia.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 maggio: oltre 10 mila casi positivi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 5 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img