Inps: 5,4 milioni di pensionati sotto la soglia di 1000 euro

L'Inps ha spiegato nel Rapporto annuale i numeri sulle pensioni

pensioni sotto mille euro inps

Oggi si è tenuto il Rapporto annuale dell’Inps, dove sono stati comunicati i dati per quest’anno, con le tabelle sui vari redditi pensionistici. Emerge un dato preoccupante: 5,4 milioni di pensionati sono sotto i 1000 euro mensili. L’assegno medio per la pensione è di 1.548 euro.

Il rapporto è riferito all’anno 2018, che si basa su un totale di 15 milioni e mezzo di pensionati, con il 34,7% che prende un assegno basso. C’è una buona notizia: l’anno precedente questo bacino di pensionati era più grande, il 35,9% del totale, quindi sarebbe in diminuzione e ciò significa che dal 2017 al 2018 meno persone hanno preso una cifra inferiore a 1000 euro mensili.

Per quanto riguarda le pensioni più ricche, l’Inps ha stimato che il 7,7% dei pensionati (1,1 milioni) percepiscono più di 3mila euro al mese.

Richieste Quota 100 e Reddito di cittadinanza sotto le stime del governo

In questi mesi è stato reso possibile per alcune persone usufruire di Quota 100, l’anticipo pensionistico basato su criteri anagrafici e di contributi, che però è stato richiesto da meno persone rispetto alle stime del governo nella manovra di bilancio 2019.

Proprio per questo alcuni fondi sono stati congelati per scongiurare la procedura di infrazione. In totale sono arrivare 154mila domande, con una proiezione finale di circa 200mila richieste, come ha spiegato il presidente dell’Inps Tridico. In pratica meno del 30% delle stime del governo, con un costo totale di 3,6 miliardi annui.

Stesso andamento per il Reddito di cittadinanza, con un numero di domande pervenute pari a 1,3 milioni, con il 62% che sono state accolte, mentre il 27% sono state respinte. Secondo l’Inps il 60% delle domande arriva dal Sud Italia.

Tridico: “Il sistema è solido”

Per il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, l’andamento dell’istituto di previdenza è in crescita, con l’annuncio di 5mila assunzioni di qualche giorno fa ed un potenziamento contro le frodi che sarà ampliato dal 2020.

In discussione c’è anche Quota 41 per tutti, come più volte ha ripetuto Salvini, visto che per quest’anno è partita solo per le pensioni precoci e con paletti ristretti.