Pescara, il maltempo paralizza la città: ospedale allagato ed interventi sospesi

Il sindaco di Pescara ha dichiarato che la città è impraticabile

maltempo pescara grandine ospedale allagato

Il violento maltempo che ha colpito la città di Pescara sta creando più di un disagio ai cittadini, sono 18 i feriti per la grandine, con i chicchi grandi come arance. È notizia di poco fa che l’ospedale di Pescara è rimasto allagato e le operazioni sono sospese.

Diciotto feriti, tra cui anche una donna in gravidanza, oltre a tetti, auto e vetri danneggiate, con molti danni creati. Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, ha lanciato l’allarme con parole forti: “La città è impraticabile”, è stato anche attivato il centro operativo per gestire l’emergenza maltempo. “Una quantità tale di pioggia e grandine ha reso la città impraticabile, si tratta di un fenomeno straordinario. Vigili e protezione civile sono al lavoro, ma non sono sufficienti a gestire l’emergenza”, ha spiegato il sindaco.

maltempo grandine grande arance

La città chiederà lo stato di emergenza ed alla Regione il rimborso dei danni subiti, che sembrano essere ingenti.

Danni anche in Emilia Romagna e Molise

La situazione non è migliore nel Molise, a Venafro, in provincia di Isernia, una violenta grandinata ha provocato danni a tetti e vetri di balconi. Il traffico è rimasto bloccato per la troppa grandine caduta. Una tromba d’aria ha colpito Cervia, in Emilia Romagna, con alberi caduti che hanno travolto auto ed autobus. Una donna è rimasta ferita a Milano Marittima, dove sono caduti 200 alberi secolari.