Assemblea PD, siamo l’unica alternativa al Governo

Il segretario ha parlato del nuovo partito: non più un leader ma una "comunità"

assemblea pd zingaretti statuto proposte

Oggi si è tenuta l’Assemblea PD a Roma, per decidere le prossime mosse da effettuare, con l’intervento del segretario Zingaretti, che ha parlato del governo gialloverde e della situazione in Italia. Il PD si pone come unica alternativa al governo Conte e mette in guardia dalla “destra pericolosa”.

“Bisogna aprire una nuova fase e l’obiettivo è quello di imporre una nuova agenda, bisogna cambiare tutto”, ha dichiarato il segretario del PD. Per Nicola Zingaretti serve una “rivoluzione”, con il contributo prezioso dei militanti.

Il governatore del Lazio ha ribadito il suo “no” al modello Salvini, cioè l’uomo solo al comando, rinnegando, di fatto, la natura maggioritaria con cui era nato il PD. Nei giorni scorsi c’erano state polemiche per la proposta di cambiamento dello statuto da parte di Martina. “Serve una comunità organizzata, un partito radicalmente nuovo”, ha spiegato Zingaretti. Ha dichiarato che entro novembre, cioè prima delle elezioni in Emilia Romagna, prenderanno una decisione sullo statuto.

Tra le proposte c’è un abbassamento delle tasse, andando allo scontro sulla flat tax: “Basta parlare della tassa unica”, che però nelle ultime settimane era già stata modificata dalla prima proposta, presumibilmente sotto indicazione di Tria, che negli ultimi due mesi ha cercato di ricostruire il rapporto con la Commissione europea, nonostante la ricerca dello scontro di Salvini. In autunno si dovrà presentare la manovra di bilancio, con ipotesi di una aliquota al 15% per le famiglie fino a 50mila euro di reddito.