Silvia Romano il giorno di Natale era viva, poi venduta a un altro gruppo

Lo hanno raccontato due sequestratori arrestati a dicembre

silvia romano natale era viva

Dopo l’arresto di alcuni sequestratori di Silvia Romano, l’operante italiana in Kenya, sono emersi alcuni dettagli legati al sequestro effettuato lo scorso 20 novembre. Secondo quanto riferito, il giorno di Natale era viva, poi è stata venduta ad un altro gruppo di sequestratori e ne sono state perse le tracce.

I carabinieri del Ros torneranno a breve in Kenya per collaborare con le autorità locali e portare avanti le indagini sulla scomparsa della 23enne milanese, portata via da un gruppo armato in un villaggio ad 80 chilometri da Malindi. Le forze dell’ordine italiane si sono impegnate a garantire supporto totale alle autorità del Kenya.

A Natale era viva, questo è stato scoperto dopo aver arrestato due sequestratori, autori del blitz del 20 novembre, ma successivamente è stata venduta ad un altro gruppo. Questo quanto emerso dall’incontro tra autorità italiane e kenyote a Roma, dove erano presenti il Pm Sergio Colaiocco, che si occupa dell’indagine e il procuratore generale del Kenya, Noordin Mohamed Haji.