Slovenia: “Siamo paesi Ue, nessun muro al confine”

Il presidente sloveno ha parlato del muro al confine con l'Italia, criticandolo

slovenia muro confine presidente borut

Il presidente della Repubblica della Slovenia, Borut Pahor, ha risposto alla proposta del governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, di mettere un muro al confine per ridurre l’arrivo di migranti. Essendo due paesi in Europa, con Schengen, non c’è al momento l’ipotesi di costruire un muro, questa la posizione della Slovenia.

“Dobbiamo lavorare sulla fiducia reciproca – ha detto il presidente Sloveno – ho incontrato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e gli ho ribadito che due paesi come Italia e Slovenia, che fanno parte di Schengen, non debbono adottare ulteriori misure per presidiare i confini”.

Per ora non è arrivata la risposta della Lega, che nelle ultime settimane ha puntato molto sia sulla cooperazione col governo sloveno per pattugliamenti stradali, sia sulla stesura di una proposta per il “muro” al confine. Se Fedriga volesse andare avanti con la sua proposta si potrebbe creare un altro motivo di scontro con l’Europa, ora che la situazione economica si è ristabilita, anche grazie alla mediazione del premier Conte e del ministro Tria sulla procedura di infrazione e la correzione di bilancio.