Venezia, chiesta l’etnia per l’iscrizione a scuola dei nomadi: è polemica

La scuola è finita sotto accusa per alcune opzioni nei moduli

venezia modulo iscrizione scuola rom sinti

È scoppiata la polemica nella città di Fossò, nella provincia di Venezia, dove per l’iscrizione alla scuola elementare, nei moduli è richiesta l’etnia ai nomadi, cioè si chiede di specificare se si è sinti, rom o camminante. Il modulo consegnato a dei genitori di un bambino di Fossò ha fatto partire le polemiche.

“È una gravissima discriminazione”, ha riportato un’associazione vicina a Rifondazione comunista. Dalla scuola fanno sapere che serve per favorire l’integrazione. La vicenda era stata resa nota dai genitori, che avevano postato il modulo su Facebook, attirando l’attenzione dei giornali locali, che hanno riportato la notizia.

modulo scuola rom sinti

La protesta è partita nel Padovano, nonostante la scuola sia in provincia di Venezia. Sul modulo è presente anche la richiesta della cittadinanza, con le opzioni possibili, “italiano” o “straniero”, oltre le richieste per le certificazioni sui vaccini, come da normativa.

L’associazione ritiene che si stia violando la legge Mancino, mentre la direzione scolastica ha fatto sapere che la misura è stata adottata per favorire l’integrazione.