Il 16 luglio ci sarà l’eclissi di Luna, poi i meteoriti

L'eclissi di Luna del 16 luglio sarà l'ultima prima del 2021

Da leggere

I libri di politica più venduti del mese: Calenda supera Renzi. Veronesi il più ambito

Nell'ultimo mese sono stati presentati diversi libri di politici di spicco, a partire dal nuovo libro di...

PlayStation Plus, da oggi disponibili i giochi mensili gratis per il download

Sono stati resi disponibili sul PlayStation Store i giochi mensili di luglio 2020, che in questo caso...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 luglio: altri 193 casi positivi, quasi 35 mila morti

I dati di oggi sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
Lenovo

Il mese di luglio vedrà molti eventi nel cielo, dall’eclissi di Luna del 16 luglio, allo sciame di meteoriti che continuerà fino ad agosto ed avrà il picco nel giorno di San Lorenzo. Inoltre Saturno e Giove saranno più visibili e splendenti del solito.

L’eclissi di Luna del 16 luglio sarà un evento irripetibile, ultima occasione per vederne una almeno parziale prima del 2021. Senza contare che siamo nel periodo storico che ricorda i 50 anni dal viaggio dell’uomo sulla Luna, avvenuto il 20 luglio 1969, quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin posarono il loro modulo sul terreno lunare.

L’eclissi parziale di Luna

Martedì ci sarà la Luna piena e si potrà vedere mentre un pezzo sarà “ombreggiato” dalla Terra, subito dopo il tramonto. Per chi vorrà ammirare l’evento dalla prima sera si dovrebbe già intravedere. Secondo gli esperti l’orario in cui si vedrà meglio sarà alle 20.45, quando inizierà ad entrare nella penombra della Terra. In totale durerà cinque ore e mezza, ma alle 22 inizierà l’entrata nel cono d’ombra della Terra, che durerà fino alle 23.30, con una parte di Luna che sarà colorata di rosso.

Per poterla vedere non servirà un’attrezzatura speciale, basterà un meteo non troppo invadente con le nuvole. Per chi ha a disposizione un telescopio la visione risulta essere sicuramente molto più dettagliata.

Lo sciame di stelle cadenti

Nel mese di luglio iniziano anche gli sciami di stelle cadenti, che si fanno più frequenti e vistosi. Intorno al 15 luglio, infatti, lo sciame delle Perseidi dovrebbe iniziare a mostrarsi in cielo. Sono quelle più attese dagli esperti, perché sono quelle più facilmente visibili, anche se il picco, come è noto, ci sarà ad agosto, nei giorni di San Lorenzo.

SEGUICI SUI SOCIAL

3,928FansLike
2,360FollowersFollow
389FollowersFollow

Ultime notizie

I libri di politica più venduti del mese: Calenda supera Renzi. Veronesi il più ambito

Nell'ultimo mese sono stati presentati diversi libri di politici di spicco, a partire dal nuovo libro di...

PlayStation Plus, da oggi disponibili i giochi mensili gratis per il download

Sono stati resi disponibili sul PlayStation Store i giochi mensili di luglio 2020, che in questo caso fanno riferimento ai dieci anni...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 luglio: altri 193 casi positivi, quasi 35 mila morti

I dati di oggi sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni scorsi c'è stato un...

Recovery Fund, Conte e Sanchez: “Approvazione entro la fine del mese”

Spagna ed Italia hanno chiesto l'approvazione del Recovery Fund, che ora è stato denominato "NextGenerationEU" entro la fine del mese. Inoltre c'è...

Altri articoli