Conte: “Presentare la flat tax al Viminale una scorrettezza istituzionale”

Il premier Conte ha risposto a Salvini, che aveva organizzato un vertice al Viminale

conte attacca salvini flat tax

Il premier italiano, Giuseppe Conte, ha commentato la decisione di Salvini di incontrare i sindacati al Viminale per presentare la manovra fiscale, con la presenza di Armando Siri, l’ex sottosegretario dimesso nei mesi scorsi per l’inchiesta a suo carico.

“Se era un vertice di partito, della Lega, allora la presenza di Siri va bene, ma se era un modo per anticipare la manovra economica sui tempi di governo, allora non va bene”, ha spiegato Conte ai cronisti, attaccando Salvini per questa riunione organizzata con le parti sociali al Viminale.

Quel che infastidisce la presidenza del Consiglio è la presenza di Armando Siri, ufficialmente presente per il suo lavoro sulla flat tax, ma che era stato ampiamente criticato dal premier ed indotto alle dimissioni.

“Chiarire in Aula sui fondi russi”

In risposta a questo vertice il premier Conte torna sui fondi russi alla Lega, invitando il leader leghista a presentarsi alle Camere per chiarire: “Un’operazione di trasparenza nei confronti dei cittadini è necessaria”, ha detto il premier.