Di Maio: “Non toccate gli 80 euro per la flat tax, si trovino coperture”

Di Maio ha difeso gli 80 euro, invitando la Lega a trovare le coperture per la flat tax

di maio flat tax 80 euro renzi

Il leader del M5S ha chiesto le coperture alla Lega sulla flat tax, presentata ieri al Viminale fra molte polemiche tra Salvini e Conte, per il luogo dove è stato organizzato l’incontro con le parti sociali. Di Maio vuole sapere dove la Lega pensa di trovare quei 12 miliardi che Armando Siri ha dichiarato necessari per la realizzazione delle aliquote nella manovra di bilancio 2020.

“Ben venga la flat tax, ma è la Lega a dover trovare le copertura – ha spiegato il ministro dello Sviluppo Economico – l’unica cosa da evitare è quella di togliere da una parte per mettere in un’altra. Gli 80 euro non erano i soldi di Renzi, ma erano soldi degli italiani e non si possono togliere per fare la flat tax, o peggio, aumentare l’Iva”.

Il vicepremier Di Maio difende, inaspettatamente, la misura presa dal governo Renzi, che fu molto criticata perché considerata di propaganda a fini elettorali, con un costo annuo di circa 10 miliardi di euro, una cifra molto simile a quella della flat tax presentata dalla Lega.