Direttiva di Salvini ai prefetti: “Censire i campi nomadi”

Il Viminale ha emesso una circolare per il censimento dei campi rom

salvini censimento campi nomadi

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha richiesto ai prefetti di tutta Italia un censimento dei campi nomadi, tramite l’invio di una circolare, nella quale si chiede una “relazione sulla presenza di rom, sinti e camminanti”. I tempi richiesti dal Viminale sono di due settimane, il quale ha spiegato che servirà ad avere un quadro della situazione che porterà poi allo sgombero dei campi.

Il Viminale chiede di fare attenzione in particolare ai casi di criminalità registrati negli insediamenti, specialmente in riferimento ai campi abusivi, che “spesso configurano un potenziale pericolo per la sicurezza pubblica”.

Il censimento richiesto andrà fatto nel rispetto della persona e delle normative nazionali ed internazionali, ma che deve produrre un rapporto dettagliato che possa consentire una futura riorganizzazione dei campi, con l’obiettivo dello sgombero.

Nel rapporto dovrà essere indicata la presenza di una rete idrica, la tipologia di insediamento, la presenza di allacci abusivi, il numero di minori presenti, le loro condizioni e le percentuali di abbandono scolastico. Stando alla circolare del Viminale, il censimento sarà la base di un tavolo di discussione con i Comitati provinciali per la sicurezza.