Ursula von der Leyen: “Nemica di chi vuole indebolire l’Unione”. Stasera il voto di nomina

Ursula von der Leyen chiederà questa sera il voto del Parlamento europeo

ursula von der leyen candidata voto parlamento

Oggi è il giorno della votazione nel Parlamento europeo per confermare la nomina di Ursula von der Leyen (ecco chi è) come presidente della Commissione Ue. L’ex ministra della Difesa tedesca ha tenuto un discorso al Parlamento europeo per chiarire gli ultimi dubbi dei deputati, soprattutto alcuni socialisti.

Salario minimo, gestione dell’immigrazione irregolare, salvataggio delle vite in mare e piano ambientale per ridurre le emissioni ed eliminare l’utilizzo del carbone in Europa. Questi i temi principali toccati dal discorso della von der Leyen, finalizzato a convincere gli ultimi socialdemocratici ancora in dubbio.

“Un accordo verde entro i primi cento giorni del mio mandato”, ha promesso la candidata alla presidenza della Commissione europea.

Il voto si terrà questa sera alle 18 ora italiana, sarà uno dei più in bilico della storia dell’Europa, soprattutto per le tre parti che hanno garantito il supporto, popolari, liberari e socialdemocratici, con quest’ultimi che hanno alcune divisioni al loro interno.

Sugli investimenti per la riduzione delle emissioni, la von der Leyen ha chiarito che l’obiettivo è rafforzare l’economia, per poter poi spendere. Non è entrata nel dettaglio sugli obiettivi economici da ottenere.

Possibile una proroga alla Brexit

Sull’uscita del Regno Unito ha dichiarato che sarà disponibile a valutare un rinvio della scadenza attuale, al 31 ottobre, se fosse necessario. “Farò del tutto per rendere l’Europa più forte, chi la vuole far fiorire mi avrà dalla sua parte, ma chi la vuole indebolire avrà in me una dura nemica”.