Petroliera degli Emirati sequestrata nello stretto di Hormuz, l’Iran: “Era in panne”

Una petroliera degli Emirati Arabi è scomparsa dai radar

Da leggere

Salvini contro la Nutella: “Nocciole non sono italiane”

Il leader della Lega si è scagliato contro la Ferrero, che produce la Nutella, per la questione...

Bibbiano, Di Maio: “Scuse? Il processo non è finito”

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è intervenuto sulla questione del caso di Bibbiano, dopo la...

Francia, scontri durante la giornata di sciopero dei dipendenti pubblici

Tensione nel centro della Francia nella giornata in cui i trasporti sono stati bloccati da uno sciopero...
Redazione
Piero Mangoni - Direttore responsabile - Via Gramigna 3, 44122 – Ferrara – tel. 393 22 80 455

Un nuovo caso diplomatico nello stretto di Hormuz, dove ogni giorno passano migliaia di petroliere, con un’imbarcazione degli Emirati che è scomparsa dai radar, per poi ricomparire scortata da navi irariane. Dagli Stati Uniti e dagli Emirati Arabi fanno sapere che da sabato notte hanno perso i contatti con l’armatore, il che farebbe pensare ad un sequestro.

Teheran però si difende dalle accuse di sequestro: “Era in panne, l’abbiamo soccorsa”. Ma gli Emirati Arabi, dove la petroliera “Riah” fa base, hanno spiegato che sabato notte è stato spento il trasponder e non sono state inviate richieste di soccorso.

Dagli Stati Uniti una fonte della Difesa ha chiarito che la petroliera si trovava in acque iraniane al momento della scomparsa, vicino ad una sede dei pasdaran. “Sospettiamo sia stata presa – ha spiegato la fonte – se il silenzio dovesse continuare sarebbe preoccupante”. Non viene esclusa la possibilità del soccorso, anche se non è il primo incidente diplomatico che avviene nello stretto di Hormuz.

Loading...

SEGUICI SUI SOCIAL

1,685FansLike
1,698FollowersFollow
303FollowersFollow

Ultime notizie

Salvini contro la Nutella: “Nocciole non sono italiane”

Il leader della Lega si è scagliato contro la Ferrero, che produce la Nutella, per la questione...

Bibbiano, Di Maio: “Scuse? Il processo non è finito”

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è intervenuto sulla questione del caso di Bibbiano, dopo la scarcerazione del sindaco di Bibbiano,...

Francia, scontri durante la giornata di sciopero dei dipendenti pubblici

Tensione nel centro della Francia nella giornata in cui i trasporti sono stati bloccati da uno sciopero nazionale, a cui hanno aderito...

Roma, appalti pilotati: arresti di imprenditori

Una serie di arresti per corruzione a Roma, con alcuni appalti che sono stati pilotati, con accuse di truffa ai danni dello...

Usa, spari alla base di Pearl Harbour: due morti

Nella base navale di Pearl Harbour c'è stata una sparatoria che ha portato a due morti, con un militare della Marina americana...

Altri articoli