Ue, aperta indagine antitrust su Amazon

La Commissione Europea verificherà se Amazon sta utilizzando i dati dei venditori indipendenti per fare concorrenza sleale

ue amazon indagine antitrust concorrenza

La Commissione Europea, il giorno dopo l’elezione di Ursula von der Leyen come presidente della nuova commissione che si insedierà a novembre, ha aperto un’indagine antitrust su Amazon, per i dati di vendita al dettaglio dei venditori indipendenti che hanno il loro spazio sulla piattaforma di e-commerce.

L’indagine vuole chiarire se Amazon utilizza i dati sensibili dei venditori indipendenti sulla sua piattaforma per andare oltre le regole alla concorrenza dell’Unione Europea. I venditori al dettaglio che possono offrire dati utili ad Amazon sui clienti e le loro necessità, ma l’Ue vuole accertare se questi sono poi utilizzati per fare concorrenza “sleale”.

“Bisogna assicurare che le piattaforme online – ha spiegato la Commissaria alla Concorrenza, Margarethe Vestager – mantengano i benefici che il commercio elettronico ha fornito ai consumatori, senza attuare comportamenti anti-competitivi”.

Per la candidata alla presidenza della Commissione per i liberali, il commercio al dettaglio è stato aiutato dalle piattaforme online ed ha contribuito a far abbassare i prezzi. “Per garantire ai consumatori di mantenere questi vantaggi, si è deciso di aprire un’indagine sulle pratiche commerciali di Amazon”, ha concluso la Vestager.