Tav, Toninelli ha licenziato via mail Coppola, unico esperto che non era contrario

Il ministro Toninelli ha "epurato" l'unico membro della commissione che era favorevole alla Tav

ACQUISTI

A sorpresa il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha licenziato Pierluigi Coppola, uno degli esperti dell’analisi costi-benefici, unico ad essere favorevole alla Tav nella discussa relazione stilata nei mesi scorsi. Si era dissociato dall’esito negativo della relazione costi-benefici.

Secondo quanto riportato da fonti interne, Coppola avrebbe ricevuto una “pec” firmata da Danilo Toninelli, che gli formalizzava il licenziamento. Come comunicano dal ministero “Coppola avrebbe violato la riservatezza rilasciando interviste non autorizzate e non chiedendo la rettifica per la falsa contro-analisi pubblicata dai giornali e che gli era stata attribuita (di cui poi aveva smentito la paternit√†)”. In bilico ci sarebbe anche il professor Ponti, lui contrario alla Tav, ma con il contratto in scadenza a settembre.

Il licenziamento di Coppola era stato anticipato anche da un esponente del PD torinese, Davide Gariglio: “Ricordiamo che Coppola era l’unica persona neutrale nella commissione del prof. Ponti, noto No Tav, che aveva scelto gli altri cinque tecnici tra i soci della sua impresa privata. Inoltre Coppola si era prontamente dissociato da quell’analisi dai risultati confusi, parziali ed inattendibili”.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Black Friday, super sconto per abbonamento 12 mesi del PlayStation Plus

In super sconto l'abbonamento del PlayStation Plus per la settimana del Black Friday, con un prezzo fissato a 39,99...
spot_img