Bce: si studia ripresa del programma QE

La Bce starebbe studiando un nuovo piano per l'acquisto di titoli di stato

bce nuovo qe mario draghi

La Bce sta valutando una ripresa del programma di acquisto dei titoli di stato, con un quantitative easing 2.0. Lo riferisce la stessa Banca centrale europea, con una nota nella quale emergono prospettive di inflazione ancora sotto l’obiettivo dell’istituto, fissato al 2%.

Il consiglio direttivo della Bce ha dato mandato ai tecnici di studiare tutte le soluzioni per ottenere gli obiettivi prefissati, verificando le varie opzioni, tra le altre “le dimensioni e la composizione di nuovi acquisti di titoli di stato”. È quindi ufficiale che la Bce starebbe per varare un nuovo piano QE, proprio a pochi mesi dalla successione di Mario Draghi, il cui posto sarà preso dalla francese Christine Lagarde.

L’euro è sceso ai minimi a 1,11 dollari, mentre alcuni esperti fanno notare come un nuovo QE potrebbe mettere in difficoltà i bund tedeschi, che hanno già rendimento negativo e rischiano di finire come i Gilt britannici ed i bond giapponesi.

Taglio anche dei tassi, con l’Euribor a 1 mese che ha toccato i suoi minimi, cosa che interessa a chi sta pagando un mutuo a tasso variabile o chi valuta una surroga a tasso variabile, finendo a -0,41%. In questo l’Europa e soprattutto la Germania, si sta “giapponesizzando”, considerando che i bond giapponesi sono stati in negativo per oltre 15 anni e solo ora stanno tornando positivi.