Mosca, fermate 638 persone alla manifestazione contro il Cremlino

Le proteste a Mosca vanno avanti da luglio, da quando sono state negate le elezioni comunali ad alcuni candidati delle opposizioni

mosca proteste navalny

Sono state fermate 638 persone al centro di Mosca, durante la manifestazione organizzata dalle opposizioni contro l’esclusione di molti loro esponenti alle elezioni comunali del prossimo 8 settembre, come ha riportato l’Ong Ovd-Info.

Sono stati mobilitati molti agenti per evitare che i manifestanti riuscissero ad arrivare all’ufficio del sindaco, dopo che le autorità avevano negato l’autorizzazione alla partecipazione alle elezioni.

Alcuni attivisti sono stati arrestati prima ancora che iniziasse il raduno, con le motivazioni delle autorità che non hanno soddisfatto i manifestanti. Infatti sembra ci fosse un numero insufficiente delle firme sufficienti per presentarsi alle elezioni, il che ha comportato l’inizio delle manifestazioni a luglio.

L’organizzatore della manifestazione è il leader dell’opposizione, Alexei Navalny, il quale ha dichiarato che si continuerà con i raduni fin quando ai candidati delle opposizioni non sarà permesso di partecipare alle elezioni comunali. Navalny è stato condannato a 30 giorni di carcere per aver organizzato la protesta di oggi.