La Procura di Modena ha riaperto l’inchiesta Veleno. Legami con Bibbiano?

Il caso Veleno è stato riaperto dopo i dati emersi dall'inchiesta di Bibbiano

Da leggere

Inps, sito in funzione: dalle 16 accesso per cittadini

Il sito dell'Inps è tornato in funzione, anche se a ridotta velocità, dopo le polemiche della giornata...

Tirrenia ha ripristinato i traghetti verso Sardegna, Sicilia e isole Tremiti

La compagnia Tirrenia ha ripristinato le tratte verso Sardegna, Sicilia ed isole Tremiti. Raggiunto l'accordo con i...

Coronavirus, verso il milione di casi nel mondo. Oltre 200mila negli USA

Aumentano i casi di coronavirus nel mondo, arrivando vicino al milione di casi positivi dall'inizio dell'epidemia. Gli...
Redazione
Piero Mangoni - Direttore responsabile - Via Gramigna 3, 44122 – Ferrara – tel. 393 22 80 455

SEGUICI SUI SOCIAL

1,889FansLike
2,293FollowersFollow
361FollowersFollow

Dopo il caso di Bibbiano è stata riaperta anche l’inchiesta Veleno, un’inchiesta su dei pedofili della Bassa risalente a 22 anni fa e che fece molto scalpore all’epoca, ma che si concluse con un nulla di fatto. I recenti fatti di Bibbiano, in qualche modo collegati con quell’inchiesta, hanno convinto i magistrati a riaprire il fascicolo.

Nell’inchiesta Veleno erano 16 i bambini che erano stati tolti alle loro famiglie. Questa decisione della Procura arriva dopo che tre persone avevano presentato esposto. Il Pm Giuseppe Amara dovrà stabilire se ci sono degli elementi di contatto tra le due inchieste.

Il collegamento pare evidente: nell’inchiesta di Bibbiano le psicologhe che effettuavano le valutazioni sui bambini sono le stesse del caso Veleno. Al momento non sono previsti interrogatori od indagini, ma si procederà con un’analisi dei fascicoli come ha spiegato il procuratore capo Paolo Giovagnoli: “Essendo passato così tanto tempo è anche possibile che i reati siano prescritti. Abbiamo aperto un fascicolo per cercare di ricostruire l’accaduto”.

Come ha affermato Paolo Trincia, giornalista che ha seguito la vicenda Veleno, i due casi sono simili, siccome i bambini oltre 20 anni fa furono allontanati per presunti “abusi e riti satanici” di cui non si è mai trovata alcuna prova. Al centro ci sarebbe anche Claudio Foti, che aveva assunto nella sua associazione le psicologhe che erano nell’inchiesta Veleno e che secondo Trincia aveva messo in atto un’opera di ostruzione ai giornalisti che si occuparono di Veleno. Claudio Foti è stato citato nelle carte per aver ricevuto dei favori dal sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, in quota PD, nell’assegnamento dei locali per la sua ditta “Centro Studi Hansel e Gretel”.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,889FansLike
2,293FollowersFollow
361FollowersFollow

Ultime notizie

Inps, sito in funzione: dalle 16 accesso per cittadini

Il sito dell'Inps è tornato in funzione, anche se a ridotta velocità, dopo le polemiche della giornata...

Tirrenia ha ripristinato i traghetti verso Sardegna, Sicilia e isole Tremiti

La compagnia Tirrenia ha ripristinato le tratte verso Sardegna, Sicilia ed isole Tremiti. Raggiunto l'accordo con i commissari della società che attualmente...

Coronavirus, verso il milione di casi nel mondo. Oltre 200mila negli USA

Aumentano i casi di coronavirus nel mondo, arrivando vicino al milione di casi positivi dall'inizio dell'epidemia. Gli Stati Uniti sono il paese...

Coronavirus, Filippine: “Sparate a chi viola la quarantena”

Una dichiarazione pubblica che sta facendo discutere, quella del presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, che ha invitato a punire chi violerà la...

Spread Btp-Bund oggi 2 aprile: sopra i 200 punti base

Lo spread Btp-Bund ha aperto sopra i 200 punti base nella giornata di oggi 2 aprile, in rialzo rispetto ai giorni scorsi....
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli