Mattarella firma il Decreto Sicurezza Bis, con due criticità

Mattarella ha firmato il decreto Sicurezza bis

mattarella firma decreto sicurezza bis

È arrivata l’attesa firma del capo dello Stato sul Decreto Sicurezza Bis, al centro delle polemiche nei giorni scorsi, per le multe alle ong che violano i divieti di ingresso. Il decreto è stato promulgato, con due “pesanti criticità” rilevate dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Aldilà delle valutazioni nel merito delle norme, che non competono al Presidente della Repubblica, non posso non segnalare due criticità che suscitano perplessità”, scrive Sergio Mattarella.

La prima criticità rilevata riguarda l’obbligo di salvare i naufraghi: “Anche in presenza di questo decreto, l’obbligo di salvare i naufraghi permane”, aggiungendo che una pena di un milione di euro è pari ad una sanzione penale.

La seconda criticità riguarda i casi di oltraggio a pubblico ufficiale che non generano “allarme sociale”, con dubbi nel perseguire in maniera rigorosa condotte di scarsa rilevanza. Presumibilmente il capo dello Stato si riferisce agli “sputi” agli agenti, che sono stati citati negli ultimi giorni anche da esponenti leghisti in tv.