Le elezioni anticipate, quando si potrà andare al voto

Non è ancora chiaro quando si andrà a votare

Da leggere

Sardine attese oggi a Roma. Non ammessi simboli di partito

Oggi pomeriggio sono attese a Roma le "Sardine", il movimento nato a Bologna un mese fa con...

Popolare di Bari, Bankitalia commissaria la banca. Scontro nel Governo

Scontro nel Governo sulla Popolare di Bari, commissariata da Bankitalia, con alcuni componenti della maggioranza, come Matteo...

Valle d’Aosta, si dimette il presidente Fosson

Si è dimesso il presidente della Valle d'Aosta, Antonio Fosson, dopo gli scandali legati alle indagini di...
Redazione
Piero Mangoni - Direttore responsabile - Via Gramigna 3, 44122 – Ferrara – tel. 393 22 80 455

Ancora non è chiaro quando si andrà al voto, a deciderlo sarà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ma i tempi tecnici restano comunque stretti, a causa della manovra di Bilancio da presentare già ad ottobre, entro il 15 ottobre il governo dovrà presentare il Def che preveda una bozza di manovra. I tempi tecnici per chiamare le elezioni variano da 45 giorni a 60 giorni, dunque sicuramente ad ottobre, minimo.

Mattarella ha sempre sostenuto che andare ad elezioni durante le fasi di stesura della manovra di Bilancio non lo entusiasmava. Se tutto si facesse velocemente a fine ottobre si potrebbe andare al voto, ma il nuovo governo si insedierebbe a dicembre, con rischio per la manovra di Bilancio e conseguente aumento dell’Iva, che in assenza di misure alternative, aumenterà al 25%.

Il presidente della Repubblica ha convocato il presidente della Camera nella giornata di ieri, per valutare la quando la Camera potrà tornare ad essere operativa. Si è parlato del 9 settembre, ma nulla è stato deciso, si attende un confronto tra governo e maggioranza.

La Lega vorrebbe votare il prima possibile, mantenendo il governo Conte per le elezioni, ma c’è anche la possibilità che Mattarella voglia allungare i tempi, per andare a febbraio, con un governo di transizione che possa evitare l’aumento dell’Iva.

Il M5S: “Si faccia il taglio dei parlamentari”

Di Maio continua a puntare sul taglio dei parlamentari, proposto dai grillini ed in votazione a settembre, ma che ora risulta difficilmente approvabile, visto che i tempi per una riforma costituzionale non ci sono.

“C’è una riforma che taglia 345 parlamentari, una riforma epocale, cogliamo l’opportunità per farlo prima di andare ad elezioni”, dice Di Maio. Non è fattibile, perché poi bisognerebbe valutare i rischi di incostituzionalità per la rappresentanza regionale al Senato e rifare da capo i collegi e la legge elettorale, facendo allungare di molto i tempi.

Loading...

SEGUICI SUI SOCIAL

1,700FansLike
1,709FollowersFollow
304FollowersFollow

Ultime notizie

Sardine attese oggi a Roma. Non ammessi simboli di partito

Oggi pomeriggio sono attese a Roma le "Sardine", il movimento nato a Bologna un mese fa con...

Popolare di Bari, Bankitalia commissaria la banca. Scontro nel Governo

Scontro nel Governo sulla Popolare di Bari, commissariata da Bankitalia, con alcuni componenti della maggioranza, come Matteo Renzi, che si sono opposti...

Valle d’Aosta, si dimette il presidente Fosson

Si è dimesso il presidente della Valle d'Aosta, Antonio Fosson, dopo gli scandali legati alle indagini di possibili infiltrazioni di 'ndrangheta per...

Impeachment Trump, sì della Commissione alla Camera

È arrivato il parere favorevole alla procedura di impeachment per Donald Trump dalla Commissione della Camera, che si doveva esprimere sulla proposta...

EGO International, le prospettive e i nuovi clienti del vino italiano

Con l’avvicinarsi del nuovo anno, l’enologia italiana si prepara a festeggiare un traguardo speciale, quello dei dieci record consecutivi per quanto riguarda...

Altri articoli