Manager morto in Croazia, arrestati armatore e skipper

Arrestati i due giovani che gestivano lo yacht

manager morto croazia arrestati armatore skipper

La morte del manager italiano, Eugenio Vinci, 57 anni, amministratore delegato del gruppo Tuo, che fa capo a Antonino Faranda per i supermercati Tuodì, è deceduto per avvelenamento da monossido di carbonio. L’armatore e lo skipper sono stati arrestati per non aver rispettato le norme sulla sicurezza, dopo l’installazione abusiva di un motore sulla barca.

A renderlo noto è stata la polizia croata, che ha arrestato i due giovani, di 23 e 27 anni, che gestivano lo yacht. I due figli del manager sono ancora in gravi condizioni all’ospedale di Spalato. Inizialmente si era parlato di un’intossicazione alimentare, con le notizie riportate che erano ancora incomplete.

Secondo quanto riferito dalla polizia, i due gestori della barca avrebbero installato il motore l’8 agosto, non rispettando le norme ed inserendo un generatore a benzina che si raffredda ad aria. Quando è stato acceso, il motore ha cominciato a tirare fuori gas tossici che sono arrivati anche in cabina, avvelenando il manager ed i due figli.