Open Arms, Ue: “Situazione insostenibile, fate sbarcare i migranti”

La portavoce della Commissione, Vanessa Mock, ha spiegato che la situazione va risolta

open arms commissione ue sbarco

Sul caso della Open Arms, in mare da 15 giorni e con i mini-sbarchi delle ultime ore per motivi sanitari, è intervenuta la Commissione europea, che definisce “insostenibile” la situazione a bord, con oltre 140 migranti.

A parlare è stata la portavoce della Commissione, Vanessa Mock: “La situazione per la quale le persone sono in mare da settimane è insostenibile”, questa l’accusa lanciata all’Italia. “Servono soluzioni sostenibili per far sbarcare le persone in maniera sicura, non è la responsabilità di uno o due Stati membri, ma di tutta l’Europa”, ha spiegato la portavoce, confermando la disponibilità di sei paesi a prendere i migranti: Francia, Germania, Lussemburgo, Romania, Portogallo e Spagna.

La portavoce della Commissione ha poi espresso gratitudine verso Bruxelles per la “cooperazione” con i paesi che hanno mostrato disponibilità. Ora si attendono decisioni dal governo italiano, con il ministro Salvini che ha negato la sua disponibilità allo sbarco.