Salvini a Conte: “Me lo dica in faccia”. E lancia segnali al M5S

Salvini ha lanciato segnali al M5S per un nuovo governo

salvini conte crisi governo

Non sembra concludersi la crisi di governo, aperta da Salvini nei giorni scorsi, ma che ora fa un passo indietro e lancia dei segnali al M5S, chiedendo i “ministri del sì” per un nuovo governo. Alla lettera di Conte di ieri, ha risposto di affrontarsi faccia a faccia: “Se sono sleale me lo dica in faccia”, ha detto Salvini.

Ma la notizia più rilevante è l’apertura al M5S, per un eventuale nuovo governo e nuovi ministri: “Il mio telefono è sempre acceso, servono ministri del sì. Non ho mai detto di voler staccare la spina”, ha dichiarato Salvini, nonostante comunque abbia presentato una mozione di sfiducia al premier Conte.

“O c’è un governo che ha dei ministri del sì, oppure ci sono le elezioni. Un governo degli sconfitti non lo vedo. Chiedo ai 5s se si vedono al governo con Renzi, Boschi e Lotti, il cambiamento del paese passa per questi tre?”, queste le parole del vicepremier della Lega, che non chiude ad un nuovo possibile accordo con il M5S.

Il M5S però ha già chiuso la porta, con Di Maio che ha dichiarato, con un post su Facebook, che “la frittata oramai è fatta“, segno che non ci sarebbe l’intenzione di ritornare al governo giallo-verde.