Afghanistan, attentato ad un matrimonio a Kabul: 63 vittime

Un attentato ad un matrimonio ha provocato 63 morti

afghanistan attentato matrimonio

Un attentato terroristico durante un matrimonio a Kabul ha provocato 63 vittime e 182 feriti. L’esplosione è avvenuta nella sala dove si stava svolgendo la festa, prendendo di sorpresa tutti i partecipanti. Secondo quanto riferito dalle autorità si tratterebbe di un attentato suicida. Il numero delle vittime è stato confermato, come anche il fatto che sono tutte civili, tra le quali anche donne e bambini.

L’esplosione è stata registrata alle 22.30 circa alla Dubai City Hall, nella parte ovest della città afghana, dove è prevalente la comunità sciita Hazara. Alcuni testimoni hanno descritto l’attentato, con gli esplosivi che sono stati fatti detonare da una persona che era ospite della festa.

Solo dieci giorni fa c’era stato un altro attentato, con un’autobomba, con obiettivo le forze di sicurezza della zona: ci furono 14 morti e 145 feriti. Gli estremisti avevano preso le distanze da questo attacco, condannando chi lo aveva organizzato.