Pensioni 2020, ultimissime: si dimette Conte, rischio per Opzione Donna e Quota 41

Le ultime notizie sulla proroga di Opzione Donna ed il destino di Quota 41, dopo le dimissioni di Conte

Da leggere

Napoli, chiusa “la Sonrisa”. Positivo un dipendente del Castello dopo il test

La nota struttura "La Sonrisa", il Castello per le cerimonie di Sant'Antonio Abate, è stata chiusa in...

Bonus 600 euro, Diego Sarno (PD): “Non pensavo fosse arrivato il bonus, devoluto in beneficienza”

Spunta anche un nome di un consigliere regionale del Piemonte, Diego Sarno, quota PD, che avrebbe ricevuto...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 agosto: altri 412 casi positivi, aumento delle terapie intensive

I dati di oggi 11 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Acquisti

Le migliori Cuffie In-Ear con Cavo del 2020, guida all’acquisto

Uno dei segmenti di cuffie più ambiti e ricercati è quello "in-ear", che al suo interno ha...

Samsung Galaxy S20 e Note 20 Ultra 5G, smartphone top di gamma con fotocamera da 108MP

Oggi è stato ufficializzato il nuovo Samsung Galaxy S20 Ultra, che aggiunge nuove funzionalità al già presente...

Miglior climatizzatore senza unità esterna 2020, prezzi e confronto dei modelli

Con l'arrivo dell'estate sono iniziati gli acquisti dei climatizzatori, con un boom delle vendite per quelli senza...

Si è dimesso nella giornata di ieri il premier Giuseppe Conte, con oggi che sono previste le consultazioni al Quirinale dalle ore 16 (il calendario dei ricevimenti di Mattarella), e questo potrebbe avere dei risvolti importanti nelle riforme sulle pensioni per il 2020, come la proroga di Opzione Donna e Quota 41.

Il problema principale riguarda le promesse fatte dal governo Conte, che riguardavano la proroga di Opzione Donna per il 2020 e la realizzazione di Quota 41 per tutti, in modo da rendere più facile l’accesso alle misure pensionistiche, come aveva più volte detto Matteo Salvini.

Rischio sulla proroga di Opzione Donna per il 2020

Al momento Opzione Donna è valida fino alla scadenza prevista del 31 dicembre 2019, termine per il quale è possibile fare domanda se si sono raggiunti i requisiti necessari (58 anni di età, 59 per le autonome, e 35 anni di contributi).

Per quanto riguarda il 2020 non si è ancora prorogata la riforma pensioni, dunque dal prossimo anno potrebbe non essere possibile per le donne nate nel 1962 andare in pensione con 35 anni di contributi. Molte cittadine stavano attendendo la proroga di Opzione Donna, con il CODS (Comitato Opzione Donna Social), presieduto da Orietta Armiliato, che da sempre sostiene il rinnovo fino al 2023, ma non ha mai ricevuto garanzie concrete dal governo Conte.

Ora che il governo è caduto, c’è un nuovo problema per il 2020, anno che sembrava già “risolto” dopo le dichiarazioni di Durigon, che parlava della proroga come “già fatta” e prevista nella prossima manovra di bilancio. Bisognerà capire chi sarà a fare la nuova manovra e quali saranno le intenzioni del prossimo governo, che potrebbe essere tra PD e M5S, con l’obiettivo principale di evitare l’aumento dell’Iva, il che potrebbe comportare il “sacrificio” di alcune misure, come anche Opzione Donna.

Quota 41 per tutti per ora non è sul tavolo

Nonostante le numerose promesse di Salvini e della Lega, ora con la caduta del governo non si tornerà a parlare di Quota 41 per tutti, se non in ambito di campagna elettorale. Salvini ha avuto la possibilità di fare la manovra 2019 e si è dovuto scontrare con i conti pubblici: difatti una misura come Quota 41 peserebbe ancor di più sulle finanze dello Stato, come aveva fatto capire anche il sottosegretario Durigon, che aveva accennato ad una “Quota 42” per mancanza di fondi.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,556FansLike
2,360FollowersFollow
394FollowersFollow

Ultime notizie

Napoli, chiusa “la Sonrisa”. Positivo un dipendente del Castello dopo il test

La nota struttura "La Sonrisa", il Castello per le cerimonie di Sant'Antonio Abate, è stata chiusa in...

Bonus 600 euro, Diego Sarno (PD): “Non pensavo fosse arrivato il bonus, devoluto in beneficienza”

Spunta anche un nome di un consigliere regionale del Piemonte, Diego Sarno, quota PD, che avrebbe ricevuto il bonus da 600 euro,...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 agosto: altri 412 casi positivi, aumento delle terapie intensive

I dati di oggi 11 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni scorsi c'è...

Bonus 600 euro, Garante: “Inps fornisca i nomi, privacy dei politici più debole”

Il Garante della Privacy si è espresso in merito alla pubblicazione dei dati dei parlamentari che avrebbero ottenuto il bonus da 600...

Altri articoli