Consultazioni, Salvini: “Se si no diventano sì, nostra porta aperta”

Salvini ha spiegato che l'accordo con il M5S rimane sul tavolo

consultazioni salvini governo mattarella

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha spiegato al termine del colloquio con Matterella che la porta al M5S non è del tutto chiusa. Il ministro dell’Interno ha fatto intendere che se i “no” diventano “sì” allora la Lega potrebbe tornare a fare un nuovo contratto con il M5S.

“Abbiamo ribadito al presidente Mattarella la volontà della Lega di andare al voto, contrari alla formazione di un Governo ‘contro’, contro la Lega, il decreto Sicurezza, Quota 100, la flat tax”, questa la posizione della Lega, che continua a chiedere il voto, come Fratelli d’Italia.

Salvini ha poi attaccato il governo PD-M5S, citando il rimborso ai risparmiatori delle banche, che è entrato in Gazzetta Ufficiale nella giornata di oggi, parlando della riforma “da fare” insieme alla Boschi ed al PD. Rimane l’apertura per il governo con il M5S, qualora Di Maio decidesse di riprovare la strada del contratto di governo.