Governo ultimissime, Tusk: “Conte esempio di lealtà”. Alcuni dem favorevoli

Arriva l'endorsement di Donald Tusk per Giuseppe Conte, definito "esempio di lealtà" dal presidente del Consiglio europeo

conte bis accordo pd m5s tusk

Il nome di Conte sta entrando nel vivo delle trattative, dopo il retroscena della cena tra Di Maio e Zingaretti, dove il leader del M5S avrebbe chiesto e posto la condizione di Conte come premier. Dall’area renziana ci sono sempre state aperture a riguardo, mentre il segretario del PD ha chiesto discontinuità anche sul nome del presidente del Consiglio.

Tusk: “Conte esempio di lealtà”

Oggi durante il G7 a Barritz è intervenuto Donald Tusk, che, parlando della crisi di governo italiana ha speso parole di elogio per Giuseppe Conte, definendolo un esempio di lealtà. “Su di lui posso dire solo cose positive. È un esempio di lealtà in Europa”, queste le parole del presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, su Conte.

Cerno (PD): “Non sarebbe un Conte-bis ma una nuova stagione politica”

Il senatore del PD Tommaso Cerno ha speso parole positive per un possibile ruolo di Conte come premier, spiegando che non sarebbe in continuità con il precedente esecutivo. “La certificazione di una maggioranza alternativa sta nelle parole di Conte contro la Lega durante il discorso al Senato”, ha spiegato il senatore del Partito Democratico.

Brescia (M5S): “I vari Bugani e Paragone potrebbero fare silenzio”

Dure parole di Giuseppe Brescia, esponente del M5S, che ha “redarguito” Bugani e Paragone, che nei giorni scorsi si erano scagliati contro l’accordo con il PD, con quest’ultimo che ha partecipato alla festa della Lega nella serata di ieri. “Il mandato dell’assemblea è stato chiaro, rassegnatevi”, ha detto il deputato M5S, nonché presidente della Commissione Affari costituzionali.