La sonda Soyuz col robot ai comandi fallisce l’attracco all’Iss

La sonda Soyuz ha fallito l'attracco all'Iss

navetta soyuz robot pilota attracco iss

La navetta spaziale Soyuz MS-14, senza equipaggio, con ai comandi il robot che simula un’astronauta Fyodor, ha fallito l’attracco automatico alla Stazione Spaziale Internazionale, come era previsto dai programmi. A darne notizia è stata l’agenzia spaziale russa Roscosmos.

Il lancio della Soyuz era avvenuto il 22 agosto, dal cosmodromo di Daikonoour, mentre l’arrivo e l’aggancio all’Iss era previsto per questa mattina alle ore 7.30. Era presente una diretta streaming dell’evento, che è stata interrotta quando la navetta russa era a 100 metri dalla Stazione Spaziale Internazionale. Come riferito ai media, ci sarebbe stato un malfunzionamento nel sistema di attracco, denominato Kurs.

Al momento la Soyuz si trova nella zona dell’Iss e gli scienziati stanno valutando se effettuare un nuovo attracco. Secondo alcuni esperti il secondo tentativo potrebbe essere effettuato tra 48 ore, il 26 agosto.