Tria: “Sterilizzare l’Iva è possibile, deficit in calo”

Giovanni Tria ha spiegato che ci sono 15 miliardi da trovare per evitare l'aumento Iva

ACQUISTI

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha affrontato il problema delle clausole di salvaguardia sull’Iva, sostenendo che sono sterilizzabili, sottolineando come il deficit sia in calo. Per il ministro fare la manovra di bilancio senza aumentare l’Iva è dunque possibile, con il governo PD-M5S che se entrerà in carica dovrà affrontare questo problema.

“Ci sono margini di manovra, il deficit per il 2020 sarebbe inferiore al 2,1%, che era stato previsto nel Def di aprile. Siamo sotto quella stima”, ha spiegato il ministro Tria, affermando che i conti sono stati tenuti sotto controllo anche portando avanti le richieste delle forze politiche.

In totale risparmi per 7-8 miliardi

Secondo Tria il deficit sarà inferiore alle attese, grazie a risparmi per circa 7-8 miliardi sulle due misure simbolo di Lega e M5S, il Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Inoltre si aggiungono le maggiori entrate ed i minori interessi sul debito, grazie alla discesa dello spread.

Evitare l’aumento dell’Iva

Per il ministro dell’Economia occorrerà trovare 15 miliardi di euro per sterilizzare l’Iva, da una parte è in atto una revisione della spesa corrente, con anche una bozza di flat tax sulla quale il ministero ha lavorato. Tria parla anche del cuneo fiscale, come ipotizzato dal PD e dal M5S, che sarebbe simile alla flat tax come riduzione del carico fiscale.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 14 giugno: meno di mille casi. Netto calo dei tamponi

I dati di oggi 14 giugno sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img