Pensioni Quota 100, ultimissime: possibile una modifica dell’età a 64 anni

Quota 100 potrebbe vedere modificata l'età pensionabile a 64 anni

ACQUISTI

Il governo PD-M5S si sta formando nelle ultime ore, con il mandato ricevuto da Giuseppe Conte e le trattative tra le due forze politiche. Sono molte le notizie che arrivano da diversi esponenti politici che parlano di una modifica della riforma pensioni Quota 100 come “inevitabile”. Negli ultimi giorni si sono espressi Renzi e Padoan, che hanno parlato chiaramente di un taglio se non addirittura uno stop per Quota 100.

Uno studio uscito sul Sole 24 Ore nei giorni scorsi aveva evidenziato come i costi di questa misura pensionistica si aggirano intorno i 45 miliardi di euro fino al 2028. In questo scenario è difficile ipotizzare che Quota 100 possa essere mantenuta nella sua struttura attuale, ma si potrebbe andare verso una rimodulazione. Il primo a parlare di modifica a Quota 100 era stato Tommaso Nannicini, responsabile economico del PD, che aveva proposto di renderlo attivo solo per i lavori “usuranti” e per chi ha problemi di salute.

Costi e coperture di Quota 100

Uno dei problemi principali di Quota 100 riguarda l’elevato costo per il 2020 rispetto all’anno in corso. Nonostante il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, abbia tagliato una parte dei fondi per quest’anno, circa un miliardo, per evitare la procedura di infrazione, il prossimo anno si parla di altri 6 miliardi minimo di costo.

pensioni quota 100 ultimissime coperture

Come si nota dai dati, dal 2020 c’è un aumento considerevole dei costi annui, che passano dai 4 miliardi di euro circa del 2019 agli 8 miliardi del 2020 e degli 8,6 miliardi per il 2021. In base a questo il prossimo Governo PD-M5S potrebbe intervenire e modificare qualcosa. L’obiettivo potrebbe essere quello di stabilizzare i costi al valore di quest’anno, intorno ai 4 miliardi di euro.

Inoltre le domande per Quota 100 arrivate al 30 luglio hanno subito un flop rispetto alle attese del governo, poco più di 150mila, mentre il governo giallo-verde se ne aspettava 300mila entro la fine dell’anno.

Le opzioni da prendere in considerazione sono diverse, le due più discusse riguardano l’adeguamento dell’aspettativa di vita e la soglia a 64 anni.

Adeguamento automatico all’aspettativa di vita anche per Quota 100

Una delle opzioni, a differenza di quanto espresso dal decreto di gennaio, che escludeva Quota 100 dall’adeguamento all’aspettativa di vita dell’età pensionabile, sarebbe quella di rendere l’adeguamento automatico e rigido anche per Quota 100. Ad esclusione dei lavoratori usuranti e gravosi, per i quali la platea esentata sarebbe esentata. Si potrebbe prevedere una corsia preferenziale per i lavoratori con carriere discontinue.

 

Quota 100 con soglia a 64 anni?

Una delle altre proposte di modifica per Quota 100 riguarderebbe l’età pensionabile, che potrebbe passare dai 62 anni attuali ai 64 anni. In questo modo si ridurrebbe la platea che potrebbe fare domanda per Quota 100, con conseguente calo dei costi.

All’ordine del giorno c’è anche l’ipotesi di una fine della “sperimentazione” di Quota 100, inizialmente prevista per il 2021, di un anno, con l’ultimo anno previsto per il 2020.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Black Friday, super sconto per abbonamento 12 mesi del PlayStation Plus

In super sconto l'abbonamento del PlayStation Plus per la settimana del Black Friday, con un prezzo fissato a 39,99...
spot_img