Sondaggi politici elettorali: il punto sulla Lega dopo un mese dalla crisi

La Lega ha perso molto consenso in un mese, confermato da più istituti di sondaggi

ACQUISTI

È passato quasi un mese dall’apertura della crisi da parte di Salvini, che ha aperto nuovi scenari, come il Governo PD-M5S, molti i sondaggi politici elettorali che sono stati realizzati nel mese di agosto, con un trend che sembra essere penalizzante per la Lega.

La Lega ha perso da 3 a 5 punti nel mese di agosto

Sono diversi gli istituti di sondaggi politici che parlano di un calo della Lega consistente, fino ad arrivare ai cinque punti persi in pochi giorni. Nessun istituto, però, ha posizionato la Lega sotto quota 30%, segno che comunque rimane un consenso corposo nel paese.

Per i sondaggi politici di YouTrend sono cinque i punti percentuali persi nel mese di agosto, mentre secondo i sondaggi elettorali di Demopolis sono tre i punti persi. Negli ultimi giorni sono usciti anche i sondaggi elettorali di Winpoll per il Sole 24 Ore, che hanno evidenziato un calo dal 38% di luglio al 33,7% di agosto.

Gli errori di Salvini

Sembra oramai accertato che la maggioranza degli elettori vedono Salvini come causa principale della crisi, anche per questo c’è stato il calo nei sondaggi della Lega, con uno spostamento verso il M5S, verso il PD o Fratelli d’Italia.

Già dal discorso di Conte al Senato, dove andava allo scontro con il leader del Carroccio, si poteva notare come l’elettorato era schierato a favore del premier, che ha mantenuto tutto il suo gradimento, cosa che non può dire Salvini, il quale ha avuto un crollo nella fiducia degli elettori, passando da oltre il 50% al 36%.

Ma anche il solo discorso di Conte aveva riscosso successo negli elettori, con il 60,6% di elettori dalla parte del premier e solo il 27,3% da quella di Salvini. È stato il primo momento nel quale la leadership di Matteo Salvini è stata messa mediaticamente in discussione e questo sembra aver pagato in termini di consensi.

discorso senato conte sondaggio

La crescita di M5S e PD

A guadagnare dalla crisi della Lega sono i partiti inseguitori, come M5S e PD, che entrambi guadagnano dei punti nelle ultime rilevazioni elettorali. Ha fatto scalpore il sondaggio elettorale del Corriere della Sera, che ieri ha parlato di sette punti percentuali guadagnati dal M5S in un mese.

Il PD invece è più stabile, in una forbice dal 22% al 24%, a seconda dell’istituto di sondaggi. In questa settimana, la prima dopo le ferie, si potrebbero avere sondaggi elettorali più precisi, con dei campioni più fedeli e di conseguenza dei risultati più affidabili rispetto al mese di agosto, quando molte persone sono in vacanza.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 24 giugno

I dati di oggi 24 giugno sul coronavirus in Lombardia sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img