Pensioni anticipate ultima ora: i sindacati chiedono un incontro al Governo

I sindacati chiedono un tavolo di confronto sulla riforma pensioni

pensioni ultima ora sindacati quota 100

Con la formazione ed il giuramento del nuovo Governo PD-M5S, ora si dovrà lavorare alla prossima manovra di bilancio, con i sindacati che vorrebbero prendere parte al tavolo, anche per quanto riguarda le pensioni. Per ora di confermato c’è solo la proroga ad Opzione Donna per il 2020, inserita nel programma ufficiale del nuovo Governo.

Per quanto riguarda la riforma delle pensioni, i sindacati sono intervenuti con i Segretari di CISL e CGIL, chiedendo una discontinuità rispetto al Governo precedente.

CISL: “Chiederemo discontinuità al Governo”

Sulla riforma pensioni 2020 è intervenuta Annamaria Furlan, segretaria della CISL: “La nostra piattaforma è la nostra stella polare, dovremo valutare il nuovo Governo ed il nuovo quadro politico delle ultime ore”, queste le parole di Annamaria Furlan, che ha poi proposto: “Chiederemo un tavolo di confronto ed una mobilitazione per muovere la crescita zero che si è registrata negli ultimi anni”.

Landini (CGIL): “Non esiste solo Quota 100”

Più netto il segretario della Cgil, Maurizio Landini, che durante un’intervista a Radio Capital ha dichiarato: “Non esistono governo amici o nemici, vanno giudicati per quello che fanno. È necessario un tavolo di confronto”, mentre sulle pensioni Quota 100 ha spiegato: “Bisogna capire chi l’ha presa e chi no. Non esiste solo Quota 100, bisogna pensare ai giovani, ai lavori pesanti, riconoscere la parità di genere e non penalizzare le donne. Occorre introdurre un criterio di flessibilità in uscita“, questa la posizione della Cgil, che apre dunque ad una rimodulazione di Quota 100, come era emerso negli ultimi giorni, con anche la possibilità di una cancellazione della riforma pensioni.

Nota congiunta sindacati: “Chiediamo un confronto”

In una nota congiunta dei tre maggiori sindacati, Cgil Cisl Uil, hanno fatto sapere che vorrebbero l’apertura di un tavolo di confronto sulla prossima manovra di bilancio 2020: “Il nuovo Governo sarà valutato da Cgil, Cisl e Uil sulla base della capacità di dare risposte ai cittadini. Andrà sviluppato un dialogo costante con le parti sociali sulla politica economica, per una riduzione delle tasse ai dipendenti ed ai pensionati”.