Stop all’ora di Educazione civica: “Metterebbe a rischio l’anno scolastico”

Stop per quest'anno all'ora di Educazione civica

stop educazione civica marco bussetti anno scolastico

Il Consiglio superiore della Pubblica istruzione ha bocciato il provvedimento urgente dell’ex ministro Marco Bussetti, che introduceva l’ora di Educazione civica per l’anno scolastico 2019-2020. La legge entrerà in vigore dal 2020, nonostante il ministro avesse chiesto l’avvio immediato. Il Consiglio superiore della Pubblica istruzione ha un compito di garanzia sulle sperimentazioni ed in questo caso ha dato esito negativo.

Il provvedimento era stato lanciato dal precedente Governo, finendo anche nel dibattito dell’opinione pubblica, per l’inserimento di oltre 30 ore settimanali in più rispetto all’anno precedente. Il ministro Bussetti aveva inviato il decreto lo scorso 26 agosto “con procedura d’urgenza” per l’avvio dell’anno scolastico.

Il precedente Governo aveva inviato le linee guida per lo studio di Educazione civica ad inizio agosto al Consiglio superiore della Pubblica istruzione, necessarie per mettere a punto il programma scolastico. Le motivazioni del respingimento della richiesta sono state spiegate con una nota ufficiale: “La sua introduzione, con l’anno scolastico già iniziato, metterebbe in difficoltà le scuole, visto che le programmazioni sono state già effettuate”.

Molte famiglie sono già alle prese con l’acquisto dei libri scolastici, come avevamo discusso in questo articolo, e sarebbe un problema anche per loro l’introduzione di una nuova materia ad anno in corso.