Usa, Trump licenza il consigliere John Bolton. Lui: “Ho lasciato io”

Si è dimesso John Bolton, consigliere per la Sicurezza Nazionale

trump john bolton dimissioni

Donald Trump avrebbe licenziato il consigliere alla Sicurezza Nazionale, John Bolton, specificando su Twitter di avergli chiesto di farsi da parte e che la prossima settimana sarà nominato un successore. Il consigliere però sostiene di essersi dimesso in autonomia.

“Ero fortemente in disaccordo con i suoi consigli – ha detto Trump – l’ho informato che i suoi servizi non erano più necessari”. “Ho offerto io le dimissioni al Presidente”, ha replicato John Bolton.

John Bolton ha poi confermato la sua versione anche in vari notiziari nazionali, con la Cnn che ha riportato “un’accesa discussione tra Bolton e Trump sulla possibilità di incontrare i talebani alla Casa Bianca”. Bolton era diventato consigliere per la Sicurezza Nazionale dopo l’uscita di Micheal Flynn, coinvolto nello scandalo Russiagate.

Nell’ultimo periodo erano molti i dossier che generavano tensione, dall’Iran all’Afghanistan, con il Venezuela e la Corea del Nord. Secondo alcune fonti Trump si era stancato di Bolton, troppo interventista ed in disaccordo con le sue posizioni.