Dorian, Trump non concederà l’asilo agli sfollati delle Bahamas

Trump ha negato l'asilo agli sfollati dell'uragano

trump asilo bahamas sfollati

Il presidente Donald Trump non concederà il soggiorno temporaneo alle persone sfollate alle Bahamas, dopo il passaggio dell’uragano Dorian, che ha colpito la regione quando era categoria 5, la più alta per quanto riguarda gli uragani. Con il soggiorno temporaneo gli sfollati potrebbero rimanere negli Stati Uniti per lavorare e vivere finché non sarà considerato sicuro tornare a casa.

A darne comunicazione è stata la NBC, che ha citato fonti dell’amministrazione. Ad oggi sono 300mila persone ad avere questo status negli Stati Uniti, molti dei quali sono sopravvissuti al terremoto di Haiti nel 2010.

Il Commissario per le Dogane e le Frontiere, Mark Morgan, aveva spiegato che gli Stati Uniti stavano valutando se concedere asilo agli sfollati dell’uragano nei giorni scorsi. Evidentemente le discussioni all’interno dell’amministrazione sono andate verso la decisione di negare il visto temporaneo. Gli sfollati potranno recarsi negli Stati Uniti, ma non avranno il visto lavorativo. Da lunedì si sono spostate 1.500 persone.