Le consulenze di Savoini pagate dalla Regione Lombardia

Savoini avrebbe ricevuto diverse consulenze dalla Regione Lombardia

savoini soldi russi regione lombardia

Emergono nuovi dettagli sulla vicenda dei fondi russi, sul quale sta indagando la Procura di Milano da febbraio, ma con Gianluca Savoini che è parte centrale del caso, per il suo ruolo nell’incontro con gli emissari russi, che avrebbero dovuto finanziare la campagna elettorale della Lega con una compravendita di petrolio. Nei mesi scorsi sono stati pubblicati gli audio di quell’incontro (qui le trascrizioni in italiano), che fecero molto scalpore mediatico.

Durante i mesi che portarono all’incontro a Mosca all’hotel Metropol, Gianluca Savoini avrebbe ricevuto diverse consulenze da parte della Regione Lombardia, amministrata dalla Lega. Si tratta di più di 4mila euro al mese che arrivano sul conto di Savoini da parte della Regione.

Savoini ha ottenuto spazio in alcuni società partecipate alla Regione, che è guidata da Attilio Fontana, candidato con la Lega. I soldi dalla Regione Lombardia sarebbero arrivati a Gianluca Savoini da giugno 2018, cioè da quando si è insediato il Governo Conte. Inoltre Savoini percepisce uno stipendio da vicepresidente del Corecom della Lombardia, l’organo regionale di vigilanza sulle telecomunicazioni.