Due alpinisti veneti precipitati sul Sass Maor

Due alpinisti sono stati ritrovati questa mattina alle 8 morti dopo essere precipitati

sass maor alpinisti morti veneti

Due alpinisti veneti sono morti sul Sass Maor, dopo essere precipitati per alcune decine di metri mentre stavano scalando la montagna. Da ieri erano dispersi ed i loro amici avevano dato l’allarme.

Già ieri erano state segnalati alcuni massi in una posizione non normale da alcuni alpinisti, sulla parte del Sass Maor. I soccorsi si erano subito attivati, pensando al coinvolgimento di qualche gruppo di alpinisti, ma dall’elicottero non era stato rilevato nulla di anomalo.

Al rifugio “Velo della Madonna” i gestori aveva segnalato che due persone non erano rientrate nella serata di ieri. In base a queste indicazioni questa mattina sono ripartire gli elicotteri che hanno individuato i due corpi. Secondo quanto riportato i due erano saliti in doppia, ed uno dei due abbia perso un appiglio. I soccorsi hanno fatto sapere che la dinamica ancora non è chiara, anche se al ritrovamento dei corpi è stato possibile affermare che la caduta era avvenuta ad un’altezza sostenuta.

Non sono stati resi noti i nomi dei due alpinisti, si sa solamente che erano di Villafranca Padovana e Monselice. Ora i due corpi si trovano nella camera mortuaria di Pieve di Primiero Transacqua.