Di Maio apre all’alleanza alle Regionali in Umbria con il PD

Di Maio ha aperto alla proposta del PD di alleanza alle Regionali

di maio alleanza pd regionali umbria

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi sulla disponibilità del PD a valutare un’alleanza alle elezioni regionale con il M5S, oggi arriva la conferma del capo politico Luigi Di Maio, che parla di “Patto Civico”.

È ipotizzabile che dal PD questo potrebbe essere accolto con positività, specialmente dal capo delegazione Dario Franceschini, che più ha lavorato per un’alleanza con il M5S presieduto da Di Maio. Rimangono i dubbi sui vertici del M5S, come Davide Casaleggio e l’associazione Rousseau, il cui coinvolgimento politico non è stato mai chiarito fino in fondo.

La proposta del M5S: “Patto civico”

Il Movimento 5 Stelle propone una coalizione “civica” senza simboli di partito, che possa andare a sostenere una giunta scelta dalle due forze politiche. È la prima apertura di Di Maio alla possibilità di concorrere alle Regionali insieme al PD.

L’idea del ministro degli Esteri è quella di un “Patto civico per l’Umbria“, visto che le prime elezioni che arriveranno saranno in Umbria. Lo annuncia su “La Nazione“, dove spiega come le forze politiche (PD e M5S) dovranno fare un passo indietro e lasciare spazio a candidati civici, quindi sostenuti esternamente dai partiti.

Si parla di un presidente di un consiglio regionale civico, libero da legami politici, mentre all’interno della coalizione ci sarebbero PD e M5S, insieme ad altre liste civiche. Questa la proposta di Di Maio per fronteggiare il centrodestra, dato in vantaggio in Umbria, dopo gli scandali sulla Sanità che hanno portato alla caduta della giunta.