Sciopero Autoscuole domani 18 settembre: saltano metà degli esami di guida

Domani le autoscuole sciopereranno mettendo a rischio gli esami di guida

sciopero autoscuole domani esami

Domani 18 settembre 2019 ci sarà lo sciopero delle autoscuole in tutta Italia, per lo stop all’esenzione dell’Iva, che comporterà un aumento del 22% dei costi per le aziende. La norma era stata resa nota nelle scorse settimane e sarà retroattiva fino al 2015: significa che le autoscuole dovranno restituire l’Iva non pagata per i quattro anni passati, con difficoltà nell’andare a ritrovare i vari clienti a cui chiedere il pagamento.

Associazioni: “Impossibile recuperare l’Iva degli anni passati”

Come riportano le associazioni di categoria Unasca e Confarca, è difficile andare a reperire in maniera retroattiva l’Iva sui servizi di autoscuola offerti ai clienti: “I pagamenti sono stati effettuati secondo i listini degli scorsi anni, che erano esenti da Iva”.

Inoltre si fa notare come sia a rischio la sicurezza stradale con il prossimo aumento delle tariffe delle autoscuole, che potrebbe veder calare le richieste di prove guida, oltre quelle obbligatorie per legge.

“Con la retroattività ci saranno 4 milioni di persone coinvolte, che hanno già conseguito le patenti. Sono persone a cui verrà chiesto il pagamento dell’Iva. Domani molte autoscuole saranno in sciopero contro la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate”, queste le parole di Paolo Colangelo.

Metà degli esami guida a rischio domani

Per via dello sciopero domani molte persone che avevano prenotato il proprio esame pratico potrebbero vedersi rimandato il test, per l’indisponibilità delle autoscuole.