Il sindaco di Bibbiano querela chi lo ha insultato: c’è anche Di Maio

Il sindaco di Bibbiano ha querelato 147 persone per il caso degli affidi

sindaco bibbiano querela di maio

Il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, ha querelato 147 persone per mail e post sui social network, in merito all’inchiesta “Angeli e Demoni” che lo vede coinvolto per abuso d’ufficio. Il sindaco si trova attualmente ai domiciliari ed ha deciso di denunciare i post ritenuti offensivi che ha ricevuto da quando è stato arrestato. Tra le persone querelate c’è anche Luigi Di Maio, che a metà luglio fece una lunga diretta su Facebook per ribadire la posizione del Movimento 5 Stelle contro il PD.

“Col PD non voglio avere nulla a che fare, col partito che fa parte dello scandalo di Bibbiano, dove i bambini venivano sottoposti ad elettroshock non voglio avere nulla a che fare. Il sindaco del PD è coinvolto in questo”, aveva detto Di Maio su Facebook.

La Procura deciderà se procedere ed identificare chi si nasconde dietro i nickname dei commenti sui social network, che avevano invaso la pagina del sindaco.