Umbria, Di Maolo verso la rinuncia: continua la trattativa tra PD e M5S

La candidata del M5S e del PD ha detto di prendersi qualche ora di riflessione

umbria regionali francesca di maolo pd m5s

La trattativa tra PD e M5S per le regionali in Umbria continua, dopo le ipotesi di una candidatura di Francesca Di Maolo, presidente di un’associazione per disabili ad Assisi, che non sembra convinta della possibilità di presentarsi come candidata civica sostenuta dai due partiti. Sia Di Maio che Zingaretti avevano trovato l’accordo sul suo nome, ma ora sembra che la presidente dell’Istituto Serafico di Assisi possa tirarsi indietro: “È un momento di riflessione”, avrebbe riferito ai cronisti che chiedevano informazioni sulla situazione.

Passo indietro anche di Stefania Proietti

La candidata ufficiale del M5S, Stefania Proietti, sindaca di Assisi, nella mattinata aveva chiarito di non essere in lizza per una candidatura in Umbria. Il suo nome non era gradito al PD, perché troppo politicizzata sul Movimento 5 Stelle, essendo stata eletta con quella lista. “Ringrazio della proposta, ma continuerò ad essere la sindaca di Assisi. C’è bisogno di una coalizione ampia”, ha detto la sindaca Proietti ai cronisti.

Andrea Fora candidato del PD

Il candidato del PD è Andrea Fora, ex presidente di Confcooperative, dal 31 agosto quando è stato ufficializzato il suo nome: “Domani chiarirò il mio futuro su Facebook”, ha detto spiegando di prendersi qualche ora di riflessione.