Autostrade, riattivati altri Tutor: ecco le zone dove sono attivi

Le nuove riattivazioni dei tutor nelle autostrade italiane: complessivamente ci sono tratte per 810 chilometri

ACQUISTI

Sono stati riattivati altri 100 chilometri per i Tutor Autostradali, per un totale di 800 chilometri ora coperti dai sistemi di monitoraggio della velocità, dopo la sentenza che ha autorizzato Autostrade alla riattivazione. Dalla fine dell’estate si è proceduto con la riattivazione di molti tratti di monitoraggio Tutor, dopo che erano stati spenti per una presunta violazione dei diritti di copyright verso una società che aveva un sistema simile. C’è anche un nuovo contenzioso con un imprenditore di Latina che chiede il pagamento per un suo software, ma al momento è difficile che venga ordinato un nuovo spegnimento.

Complessivamente si parla di 87 tratti autostradali dove sono stati ripristinati i Tutor, per un totale di 810 chilometri di monitoraggio della velocità media. La società autostrade aveva annunciato un cospicuo riattivamente delle zone Tutor, che al momento procede a rilento, non tutte le tratte sono state ripristinate. Autostrade per l’Italia aveva annunciato un calo delle morti per incidenti dalla riattivazione dei Tutor, cosa che per il momento non è avvenuto.

Quali sono le zone dove sono attivi i Tutor

I monitoraggi delle velocità medie tramite Tutor sono effettuati esclusivamente dalla Polizia stradale, che si occupa anche di eventuali multe da notificare agli automobilisti. Al momento risultano attivate solo le tratte di competenza di Autostrade per l’Italia, che comunque aveva venduto il sistema anche ad altri gestori autostradali.

L’A4 tra Venezia e Trieste ha ancora i tutor spenti, come segnalato da Autovie Venete, come anche sulle strade gestite da Anas e per la viabilità ordinaria. Ci sono comunque altri sistemi di monitoraggio delle velocità medie, che non sono legati ad Autostrade per l’Italia e che sono attivi soprattutto nelle strade extraurbane in Calabria.

Le nuove attivazioni

Le zone di autostrada nelle quali è stato effettuato il ripristino dopo la sentenza di agosto sono state 50, alle quale occorre sommare le 37 per le quali era già stato effettuato in primavera dopo la prima sentenza con un nuovo sistema, il SicvePM, che però dava dei malfunzionamenti e non poteva essere utilizzato a pieno.

Le autostrade più “colpite” dalle riattivazioni sono l’A1 (Autostrada del Sole) e l’A14 (Autostrada Adriatica), principalmente nella carreggiata che va verso Nord. Inoltre sono stati ripristinati alcuni tutor sull’A4 tra Milano e Brescia e sull’A13 tra Bologna e Padova.

Attivazioni A1 – Autosole

Le principali tratte di riattivazioni riguardano il territorio emiliano, nella direzione nord: ci sono tre tratte di Tutor una dopo l’altra tra Fidenza e Piacenza Nord, tra Modena Sud e Modena Nord, e tra Casalpusterlengo e Lodi. A queste bisogna aggiungere le tratte che erano state riattivate in primavera con il sistema SicvePM, meno performante: tra Reggio Emilia e Parma ci sono due tratti di rilevazione della velocità media.

Tre nuove tratte tra l’allaccimento di Roma Nord ed Orte, tra Firenzuola e Badia, tra Caserta Nord e Santa Maria Capua Vetere, tra San Vittore e Pontecorvo.

Nella direzione sud, per chi arriva da Milano, c’è una rilevazione tutor tra Fidenza e l’allacciamento con l’A15, tra Modena Sud e l’allacciamento con l’A14. Anche nella direzione sud c’è la tratta tutor tra Badia e Fiorenzuola, in questo caso parallela alla carreggiata opposta.

Presente un tratto di tutor anche tra Ponzano Romano e Roma Nord e tra l’A24 e l’allacciamente con Roma Sud. Nella tratta più a sud, ci sono tutor tra San Vittore e Caianello.

Attivazioni A14 – Adriatica

Sull’autostrada A14 ci sono riattivazioni di tutor in Puglia, la maggior parte, sempre in direzione nord. Sono presenti tratti di rilevazione della velocità media tra Bari Nord e Bitonto, tra Andria e Cerignola Est, tra Foggia e Poggio Imperiale. Nella zona emiliana ci sono le tratte tra Valle del Rubicone e Cesena, tra Forlì e Ravenna e tra Caselecchio e Borgo Panigale.

Nella direzione opposta sono meno le riattivazioni di tutor, presenti tra Castel San Pietro ed Imola, tra Faenza e Forlì, tra Cesena e Rimini Nord e tra l’allacciamento A16 e Trani.

Attivazioni A4

Sull’A4 ci sono state poche riattivazioni per ora: nella direzione ovest tra Ospitaletto e Palazzolo, tra Grumello e Bergamo, tra Dalmine e Cavenago. Mentre per chi va verso Trieste ci sono tutor tra Trezzo e Dalmine e tra Ponte Oglio ed Ospitaletto.

Attivazioni A13

Qui sono presenti molte tratte tutor in entrambe le direzioni. Tra Bologna Interporto e Monselice ci sono sette tratte di rilevazione della velocità media. Chi arriva da Padova ha le tratte da Terme Euganee e Monselice e tra Rovigo ed Occhiobello, oltre che da Ferrara Nord ed Altedo.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 22 giugno: quasi mille casi. Calano i morti

I dati di oggi 22 giugno sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img