Taglio dei parlamentari, domani arriva in Aula: cosa prevede la riforma

Il taglio dei parlamentari sarà in Aula domani, mentre la votazione ci sarà martedì

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 6 aprile: 16.523 morti, 132mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha tenuto il consueto punto stampa oggi 6 aprile per...

Bce, piano “PEPP”: acquisto titoli per 30 miliardi in 5 giorni: favorita l’Italia

Iniziato il piano "PEPP" della Banca Centrale Europea, per fronteggiare la crisi da coronavirus che ha colpito...

Coronavirus, anticipazioni Decreto Aprile: garanzie fino a 750 miliardi per i prestiti

Intesa trovata nel Consiglio dei Ministri che si sta tenendo oggi, iniziato questa mattina alle 11, per...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

SEGUICI SUI SOCIAL

1,896FansLike
2,310FollowersFollow
365FollowersFollow

Domani arriverà in Aula alla Camera il testo sulla riforma del taglio ai parlamentari, con il voto finale atteso per martedì pomeriggio. Luigi Di Maio lancia l’attacco sul voto: “Chi non vota sceglie la poltrona”, ma i numeri dovrebbero esserci, tra M5S, Leu, PD ed Italia Viva che voteranno a favore. Il problema riguarda la riforma costituzionale, che richiede la maggioranza assoluta, cioè 316 voti, con il PD e Leu che ancora non hanno chiarito la loro posizione, mentre Italia Viva con Renzi già ad agosto aveva aperto al taglio dei parlamentari. La Lega non dovrebbe prendere parte al voto, abbassando dunque i voti necessari per il passaggio parlamentare.

Attacco del M5S a Giorgia Meloni e Forza Italia

Dal Blog delle Stelle è partito oggi un attacco sulle presenze in Parlamento dei deputati, mettendole in correlazione con la votazione in Aula del taglio di parlamentari. “I campioni di assenteismo voteranno la riforma? Secondo i dati di Openparlamento una delle assenze eccellenti è quella di Giorgia Meloni, con il 74,91% di assenze alla Camera, saltando 3.260 votazioni su 4.352″, si legge sul blog, con attacco anche per le presenze in Campidoglio, dove la Meloni si era candidata come sindaco ed è nel Consiglio comunale, ma solo con un 10% di presenze.

Arrivata subito la replica della leader di Fratelli d’Italia: “Siamo l’unica forza che dall’opposizione aveva votato a favore nelle votazioni precedenti. Sono cretini o cercano di affossare la legge?”, ha scritto sui social Giorgia Meloni. Anche Luigi Di Maio sulla stessa linea del blog: “Vedo molti assenteisti che non verranno a votare, gli manderemo una piccola poltrona a casa”.

Cosa prevede la riforma del taglio dei parlamentari

La riforma costituzionale per il ridisegno delle Camere prevede un taglio di 345 parlamentari, 230 alla Camera (da 630 a 400) e 115 al Senato (da 315 a 200). Il risparmio previsto per il taglio dei parlamentari è di 100 milioni di euro all’anno, 500 milioni a legislatura, come aveva annunciato Di Maio. Per l’Osservatorio dei Conti Pubblici il rispamio è poco più della metà, con 57 milioni a legislatura.

I delegati regionali

Uno dei problemi riguarda il numero dei delegati regionali, 58, che nelle elezioni del Presidente della Repubblica avrebbero un ruolo più importante, visto che conterebbero per il 10% dei parlamentari, rispetto al precedente 5%. Leu e PD chiedono che siano ridotti.

La perdita di rappresentatività

Con il taglio dei parlamentari si aumenterà il numero di elettori che ogni deputato e senatore andrà a rappresentare. Alla Camera ci sarà un eletto ogni 151mila elettori, mentre al Senato un senatore ogni 302mila elettori. Calano anche gli eletti per l’estero, che passano da 12 a 8 per la Camera e da 6 a 4 per il Senato.

Con questa riforma, inoltre, gli italiani avranno un rapporto molto diverso con i loro eletti. Ci sarà un eletto ogni 151mila abitanti alla Camera e un senatore ogni 302mila italiani al Senato. Previsti cambiamenti anche per la circoscrizione Estero: entro 400 deputati e 200 senatori, i deputati eletti diventano otto (anziché 12) e quattro i senatori (invece che sei)

SEGUICI SUI SOCIAL

1,896FansLike
2,310FollowersFollow
365FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 6 aprile: 16.523 morti, 132mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha tenuto il consueto punto stampa oggi 6 aprile per...

Bce, piano “PEPP”: acquisto titoli per 30 miliardi in 5 giorni: favorita l’Italia

Iniziato il piano "PEPP" della Banca Centrale Europea, per fronteggiare la crisi da coronavirus che ha colpito tutta l'Europa, con 30,2 miliardi...

Coronavirus, anticipazioni Decreto Aprile: garanzie fino a 750 miliardi per i prestiti

Intesa trovata nel Consiglio dei Ministri che si sta tenendo oggi, iniziato questa mattina alle 11, per aumentare gli aiuti alle imprese,...

Boris Johnson twitta dall’ospedale: “Sto bene, esami di routine”

Dopo la notizia di questa mattina, che annunciava il ricovero in ospedale del primo ministro britannico, Boris Johnson, sono iniziate a circolare...

Accordo Poste-Carabinieri: la pensione delle persone in difficoltà sarà portata dai militari

Accordo tra Poste Italiane e Carabinieri per la consegna della pensione ai cittadini in difficoltà, per quanto riguarda il mese prossimo, che...
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli