Premio Nobel per la Medicina 2019 a Kaelin, Ratcliffe e Semenza

Assegnato il Premio Nobel per la Medicina 2019 a tre ricercatori, due americani ed un britannico

Da leggere

Spread Btp-Bund oggi 2 aprile: sopra i 200 punti base

Lo spread Btp-Bund ha aperto sopra i 200 punti base nella giornata di oggi 2 aprile, in...

Von der Leyen: “L’Europa è con voi”

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, è tornata sulla questione dell'Europa e della gestione...

Coronavirus, Conte: “Fase due sarà convivenza con virus”

Il premier Conte ha annunciato le varie fasi che saranno necessarie per affrontare il coronavirus, dopo aver...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

SEGUICI SUI SOCIAL

1,889FansLike
2,293FollowersFollow
361FollowersFollow

Il Premio Nobel 2019 per la Medicina va a William Kaelin, Peter Ratcliffe e Gregg Semenza, per i loro lavori sulle cellule ed il loro adattamento alla disponibilità di ossigeno. L’annuncio era atteso nella giornata di oggi al Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia, tramesso via web in diretta. La scoperta dei tre scienziati aiuterà a capire il funzionamento delle cellule in mancanza di ossigeno e di come è possibile mantenerle in salute, cercando di contrastare malattie come anemia e tumori.

“È un meccanismo essenziale per la vita”, queste le parole con le quali l’Accademia ha motivato la scelta dei tre scienziati per il loro progetto. Inoltre oltre le malattie questa ricerca può essere utilizzata dagli sportivi ed atleti, per capire come si adatta il corpo ad alte altitudini in mancanza di ossigeno. Secondo la ricerca vicino le carotodi ci sono delle cellule che misurano la presenza di ossigeno, scoperte nel 1938, che vanno a comunicare con il cervello per il controllo del respiro.

Una seconda scoperta riguarda l’ormone eritropoietina, che viene messo in circolazione nel sangue in caso di mancanza di ossigeno, cosa legata anche al doping e che è stata approfondita, per quanto riguarda la produzione di questo ormone, all’interno del progetto da Semenza e Ratcliffe. Mentre Kaelin si è concentrato sull’utilizzo dell’ossigeno all’interno delle cellule tumorali, con la relativa proliferazione dei vasi sanguigni all’interno del tumore. L’obiettivo è creare dei farmaci per bloccare la proliferazione dell’ossigeno all’interno del tumore, cercando quindi di distruggerlo per mancanza di ossigeno.

Gli altri Premi Nobel

Questa settimana vedrà l’assegnazione anche degli altri Premi Nobel, con domani quello per la Fisica, mercoledì la Chimica e giovedì per la Letteratura, che vedrà due vincitori dopo la sospensione dello scorso anno. Venerdì quello della Pace, con Greta Thunberg favorita per l’assegnazione.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,889FansLike
2,293FollowersFollow
361FollowersFollow

Ultime notizie

Spread Btp-Bund oggi 2 aprile: sopra i 200 punti base

Lo spread Btp-Bund ha aperto sopra i 200 punti base nella giornata di oggi 2 aprile, in...

Von der Leyen: “L’Europa è con voi”

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, è tornata sulla questione dell'Europa e della gestione del coronavirus. Ha scritto una...

Coronavirus, Conte: “Fase due sarà convivenza con virus”

Il premier Conte ha annunciato le varie fasi che saranno necessarie per affrontare il coronavirus, dopo aver firmato un nuovo DPCM che...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 1 aprile: 110.574 casi totali, 13.155 morti

I dati di oggi comunicati dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, vedono un aumento in linea con i giorni scorsi del...

Usa: “La Cina ha nascosto i numeri sul coronavirus”

L'Intelligence americana ha comunicato i sospetti sui numeri cinesi, dichiarando falsi i dati sui positivi e sulle morti totali. Il rapporto degli...
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli