Chiesti quattro anni per l’ex Pm Antonio Ingroia per peculato

Antonio Ingroia ha ricevuto una richiesta di condanna a quattro anni col rito abbreviato

Da leggere

Palermo, trovato il corpo di una donna: potrebbe essere di Viviana Parisi

Il corpo di una donna è stato ritrovato nei boschi di Caronia, in provincia di messina, dove...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 agosto: i contagi restano alti (+347). Superati i 250 mila positivi

I dati di oggi 8 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Beirut, continuano le proteste: “Via questo governo”. Macron organizza conferenza dei Paesi donatori

Continuano le proteste in strada a Beirut, in Libano, dopo l'esplosione dei giorni scorsi che ha provocato...

Acquisti

Le migliori Cuffie In-Ear con Cavo del 2020, guida all’acquisto

Uno dei segmenti di cuffie più ambiti e ricercati è quello "in-ear", che al suo interno ha...

Samsung Galaxy S20 e Note 20 Ultra 5G, smartphone top di gamma con fotocamera da 108MP

Oggi è stato ufficializzato il nuovo Samsung Galaxy S20 Ultra, che aggiunge nuove funzionalità al già presente...

Miglior climatizzatore senza unità esterna 2020, prezzi e confronto dei modelli

Con l'arrivo dell'estate sono iniziati gli acquisti dei climatizzatori, con un boom delle vendite per quelli senza...

Sono stati chiesti quattro anni per l’ex Pm, Antonio Ingroia, con l’accusa di peculato per essersi appropriato di indennità che non gli erano dovute. Il periodo che gli viene contestato dalla Procura di Palermo è quello nel quale era liquidatore della società Sicilia e-Servizi, con la quale si sarebbe appropriato di somme non dovute. Fu messo in quel ruolo dall’ex governatore della Regione, Rosario Crocetta, eletto con il PD ed altre liste civiche regionali.

Il processo avverrà col rito abbreviato, davanti al gup Maria Cristina Sala, significa che la pena richiesta è stata ridotta di un terzo dalla Procura, come accade per legge nel rito abbreviato. Oggi Antonio Ingroia non è più magistrato, esercita la funzione di avvocato, in seguito alla sua partecipazione politica negli scorsi anni, che lo avevano portato a ritirarsi da pubblico ministero. Fu anche magistrato antimafia per la Procura di Palermo, dal quale si ritirò per prendere parte alle elezioni politiche.

Secondo l’accusa nel 2013 avrebbe preso l’indennità che era destinata all’amministratore della società e non al liquidatore. Inoltre per i tre mesi nei quali prestò servizio nella società si fece pagare per l’intero anno.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,554FansLike
2,360FollowersFollow
393FollowersFollow

Ultime notizie

Palermo, trovato il corpo di una donna: potrebbe essere di Viviana Parisi

Il corpo di una donna è stato ritrovato nei boschi di Caronia, in provincia di messina, dove...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 agosto: i contagi restano alti (+347). Superati i 250 mila positivi

I dati di oggi 8 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nella giornata di ieri...

Beirut, continuano le proteste: “Via questo governo”. Macron organizza conferenza dei Paesi donatori

Continuano le proteste in strada a Beirut, in Libano, dopo l'esplosione dei giorni scorsi che ha provocato oltre 130 morti e 60...

F1, pole di Bottas a Silverstone. Secondo Hamilton, ottavo Leclerc

Valteri Bottas ha conquistato la pole position del Gran Premio di Silverstone, davanti a Lewis Hamilton e Niko Hulkenberg. Solo ottavo Charles...

Altri articoli