Honda E, la citycar elettrica completamente digitale: prezzo ed autonomia

La nuova Honda E è totalmente digitale ed ha un prezzo competitivo sulle concorrenti

honda e prezzo interni autonomia

Una delle citycar più apprezzate al Salone di Francoforte che si è tenuto ad inizio settembre è stata la Honda E, elettrica e che porta gli standard digitali su un livello più alto. Questo è il primo passo per l’azienda nipponica, che conta di produrre vetture solo ibride ed elettriche entro il 2025. Il design è vagamento retrò e si rifà agli anni Sessanta, ma con servizi ed apparecchiature che la rendono una delle auto elettriche più digitali in commercio. Si tratta di una nuova era per la Honda, che cercherà di convincere il pubblico con un utilizzo cittadino e misto. Non è indicata per i viaggi lunghi, a causa dell’autonomia non così longeva.

Gli interni della Honda E: totalmente digitale

Nello spazio interno si nota subito la digitalizzazione spinta all’estremo dal colosso giapponese, con un triplo display che va a sostituire il consueto display da navigazione centrale. Questo triplo schermo fornisce informazioni sia tecniche che di intrattenimento multimediale. Inoltre sono presenti altre due telecamere poste ai lati che vanno a sostituire i consueti specchietti, digitalizzati anch’essi.

honda e interni display

Per quanto riguarda l’intrattenimento, è compreso nel software l’assistente personale, attivabile con il comando vocale “Ok Honda”, il quale è capace di apprendere le abitudini del guidatore e di fornirgli dettagli utili. Tramite applicazione mobile, My Honda+, è possibile controllare lo stato della ricarica, la posizione, l’autonomia residua e la climatizzazione interna.

Il motore della Honda E

Ci saranno due versioni dell’Honda E, una da 100 kW (136 CV) ed una da 113 kW (154 CV), entrambi con coppia a 315 Nm. Non ci saranno differenze di versione per le batterie, con una unica da capacità 33,5 kWh, la quale permette un’autonomia massima di 220 chilometri con un “pieno” elettrico in ciclo WLTP.

Combatibile con la ricarica rapida, che permette un caricamento dell’80% della batteria in 30 minuti. Inoltre Honda ha presentato un suo nuovo sistema di ricarica domestica, l’Honda Power Charger, che si può montare in una parete ed offre un output massimo di 7,4 kW in monofase e 22 kW in trifase, consentendo una ricarica completa in 4 ore, che per quanto riguarda l’uso domestico è molto competitiva.

Il prezzo della Honda E

Il prezzo di listino dell’Honda E è di 35.500 euro per la versione da 100 kW, mentre 38.500 euro per la versione da 113 kW. Da questi prezzi sono esclusi gli incentivi statali e regionali, con quelli della Lombardia che permettono di togliere fino a 14.000 euro. Honda E è pre-ordinabile dalla Francia, Norvegia, Regno Unito e Germania, con le prime consegne che verranno effettuate nell’estate 2020. Il prezzo risulta in linea con le altre concorrenti del settore, come l’Opel Corsa elettrica e la Peugeot 208 elettrica.