Perde la bambina per mancanza di personale per il parto

Una donna doveva partorire ma non è stato possibile per la mancaza di un'anestetista

Da leggere

Francia, si è dimesso il premier Edouard Philippe

Il premier francese Edouard Philippe ha presentato le dimissioni per il suo governo in Francia, come comunicato...

Graziano Mesina è sparito dopo la condanna

Dopo la sentenza della Cassazione della giornata di ieri, che prevedeva il suo ritorno in carcere, a...

Coronavirus nel mondo, sono stati raggiunti gli 11 milioni di contagiati

In tutto il mondo ci sono 11 milioni di positivi dall'inizio dell'epidemia da Covid-19, con 524 mila...
Lenovo

Un caso di malasanità a Vibo Valentia, dove una donna in procinto di partorire sarebbe stata rimandata a casa dall’ospedale “Jazzolino” per la mancanza in quel momento di anestetisti per il parto cesareo. È accaduto ad una donna di 32 residente in provincia di Vibo Valentia, che ha perso la bambina che avrebbe dovuto partorire. La donna si era recata in ospedale per una visita di controllo, ma i medici avrebbero deciso di effettuare il parto cesareo, cosa che non è stata poi possibile per la mancanza di personale. Dopo essere tornata a casa ci sarebbero state delle complicazioni ed in ospedale è stato poi accertato il decesso del feto. Il marito della donna si sarebbe recato in Questura per effettuare una denuncia contro i medici dell’ospedale che avevano in cura la donna.

Avviata un’indagine interna

L’Azienda sanitaria di Vibo Valentia ha disposto un’ispezione sul caso del decesso del feto, sottolineando, nel comunicato uscito, che la donna non aveva delle complicazioni quando era stata rinviata a casa: “Non sono emersi particolari problemi al feto, per questo è stata rinviata a casa, programmando un nuovo ricovero per il 10 ottobre per il parto cesareo”.

Speranza: “Invierò gli ispettori”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha dichiarato che invierà gli ispettori in ospedale “per far luce sui fatti e chiarire la vicenda”. L’ospedale “Jazzolino” fu al centro delle cronache nel 2007, quando una donna, Federica Monteleone, morì durante un intervento per la mancanza di energia elettrica. Nella Legge di Bilancio 2020 sono stati utilizzati e predisposti due miliardi in più sulla Sanità, che verranno utilizzati per ridurre il costo dei ticket.

SEGUICI SUI SOCIAL

3,926FansLike
2,360FollowersFollow
389FollowersFollow

Ultime notizie

Francia, si è dimesso il premier Edouard Philippe

Il premier francese Edouard Philippe ha presentato le dimissioni per il suo governo in Francia, come comunicato...

Graziano Mesina è sparito dopo la condanna

Dopo la sentenza della Cassazione della giornata di ieri, che prevedeva il suo ritorno in carcere, a 78 anni, Graziano Mesina, ex...

Coronavirus nel mondo, sono stati raggiunti gli 11 milioni di contagiati

In tutto il mondo ci sono 11 milioni di positivi dall'inizio dell'epidemia da Covid-19, con 524 mila morti globalmente. Negli Stati Uniti...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 2 luglio: tornano ad aumentare morti e positivi

I dati di oggi 2 luglio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Si è mostrato un...

Altri articoli